Pubblicità

mercoledì 23 agosto 2017

Il 27 Agosto il grande Concerto "Amatrice nel cuore" con i più grandi artisti della musica italiana





Mancano ormai pochi giorni ad "Amatrice nel cuore", il concerto-evento gratuito che si terrà il 27 agosto a partire dalle 15.00 nei pressi della cittadina reatina. Sotto la direzione artistica di Luca Barbarossa, accolti dall'anfiteatro naturale della montagna, gli strumenti, le voci e la musica di Gianni Morandi, Carmen Consoli, Irene Grandi, Mannarino, Tosca e Luca Barbarossa, con il supporto della Social Band (Stefano Cenci alle tastiere, Claudio Trippa e Mario Amici alle chitarre, Emanuele Ciampichetti al basso, Meki Marturano alla batteria) hanno messo il loro talento a disposizione di tutti coloro che vorranno esserci, per passare insieme una giornata di aggregazione, nel rispetto delle ferite del passato ma nel segno di un futuro più sicuro. Il concerto vuole essere un contributo alla ricostruzione “non solo di ciò che è crollato fisicamente ma del tessuto emotivo, il più difficile da ricostruire” – nelle parole dello stesso Barbarossa.
Date le tantissime richieste di partecipazione giunte da parte del pubblico all’annuncio dell’evento, per ragioni di sicurezza e di ordine pubblico, si è dovuto prendere alcuni provvedimenti, in considerazione della complessità della situazione viaria della zona e delle ultime normative entrate in vigore dopo i fatti di Torino dello scorso giugno.
Il concerto sarà ospitato in Località Cardito al km 28.500 della Strada Regionale 577 del lago di Campotosto, sempre in territorio di Amatrice. Si è dovuto inoltre controllare l’accesso dei mezzi di trasporto all’area del concerto: sarà possibile ottenere gratuitamente un pass auto compilando il form al link http://www.ciaotickets.com/evento/amatrice-nel-cuore; nella risposta verrà inviato un file pdf con un codice a barre da esibire ai varchi d’ingresso; ogni codice può essere utilizzato una sola volta, dopo l’utilizzo verrà annullato e non sarà più possibile utilizzarlo. Il varco all’area sarà sulla strada regionale 577 Campotosto, dal lato Amatrice.
Ci saranno inoltre un ingresso per i mezzi dei diversamente abili e un’area dedicata in zona concerto; per segnalare la propria presenza, chiedere delucidazioni a riguardo, ecc. si può scrivere una mail all’indirizzo info@otrlive.it.
Valgono per tutti le raccomandazioni dello stesso Luca: “Ricordiamoci che siamo in una zona terremotata e strade e strutture hanno subito i danni che sapete. Cercate di venire su con macchine e navette piene, ospitate e fatevi ospitare, attrezzatevi per camminare, siamo a 1300 metri di altitudine in pieno giorno, col sole di agosto e non si potrà parcheggiare a ridosso dell’area prescelta. Zainetti, acqua, panini, scarpe comode. L’acqua verrà distribuita anche dagli organizzatori. Noi ce la stiamo mettendo tutta per garantire la sicurezza, insieme a SIAE, Prefettura, Amministrazione Comunale di Amatrice, Vigili del fuoco, Protezione Civile, Carabinieri, Polizia Municipale, Polizia Stradale, volontari. Dev’essere una giornata di festa, di memoria e di musica. Attrezzatevi con una busta per portare via i rifiuti che produrrete, dobbiamo lasciare il posto meglio di come lo abbiamo trovato. Daje :-)”.

martedì 1 agosto 2017

"SPIN CYCLING FESTIVAL ROMA" tre giorni di divertimento, passione e cultura della bicicletta





L’uso quotidiano della bicicletta è oggi il sintomo più attendibile della salute di una città: un’area metropolitana che mostri equilibrio tra i diversi mezzi di trasporto è efficiente e produttiva, sostenibile, sana e più bella.
L’Italia è un Paese ancora molto arretrato sulle politiche di mobilità sostenibile e di rinnovamento dello spazio pubblico, ma il cambiamento a livello globale è ormai innescato, e il traffico ciclistico cresce visibilmente anche in una città come Roma.
Su questa linea di pensiero nasce lo Spin Cycling Festival, una tre giorni dedicata alla cultura della ciclabilità, per aiutare il cambiamento e offrire confronto e informazione, in programma il 22, 23 e 24 settembre negli spazi del Guido Reni District (quartiere Flaminio, accanto al Museo MAXXI).
Nato a Londra è diventato un evento di successo internazionale, Spin (uno dei modi per dire pedalare) è un festival dove i cittadini potranno provare biciclette dei migliori produttori, nelle apposite piste prova; partecipare a pedalate in città (sull’itinerario del GRAB, il Grande Raccordo Anulare delle Biciclette); ascoltare i protagonisti dell’attivismo nell’area talk; guardare la programmazione di video e film sulla cultura della bicicletta, senza farsi mancare buon cibo e spazi per la socialità. 
Tre giorni di festa pensati anche per celebrare i 200 anni (1817-2017) della bicicletta, il “veicolo perfetto”: in tale ambito verrà esposto in primis il prototipo di bicicletta carenata PulsaR record italiano di velocità, progettata dal team Policumbent del Politecnico di Torino e sarà possibile esplorare nel dettaglio i prodotti di noti marchi internazionali come Brompton, Moustache Bikes, Tokyobike, Giant, Askoll, Specialized, Brooks, Closca e tanti altri. Ampio spazio verrà dato alle biciclette elettriche, al ciclo-turismo e alle innovazione di start-up e giovani designer. 
Il ricco programma dell’area “Spin talk” prevede, tra gli altri, la presenza di Sio (Simone Albrigi), esponente dei più noti YouTuber e fumettisti italiani, di ritorno da un giro in bici al Circolo Polare Artico (unCOMMON:Arctic); Gianluca Santilli, presidente della Granfondo Campagnolo Roma, Alberto Fiorillo, responsabile Aree Metropolitane di Legambiente, portavoce progetto GRAB; Anna Becchi, vicepresidente Salvaiciclisti Roma e referente del progetto BikeToSchool Roma; Lamberto Mancini, Direttore Generale del Touring Club Italiano; lo scrittore e musicista Andrea Satta e numerosi altri stakeholder che dibatteranno sui temi piste ciclabili, sicurezza stradale, innovazione tecnologica, bike economy e cicloturismo. Gli incontri saranno intervallati da una rassegna di video, clip musicali dedicati, documentari di viaggio e film tra cui la proiezione di Bikes Vs. Cars, di F. Gertten.
Nello spazio arte, saranno presenti alcuni spettacoli teatrali e laboratori per bambini sull’educazione stradale e una mostra collettiva dei migliori illustratori nazionali ed internazionali che hanno dedicato la loro produzione al mondo della bicicletta, tra cui Riccardo Guasco, Emilio Rubione, Toni Demuro e Roberta Mistretta. 
Sarà infine attivo un Ciclo Club con biblioteca, ciclofficina, bar, proiezioni di video, DJ set e interventi musicali dedicati a tutti i biker, tra cui il concerto di Têtes de Bois, domenica 24, a chiusura della manifestazione. 
Spin Cycling Festival Roma è organizzato da IMF Foundation con il sostegno di Roma Capitale - Assessorato alla Crescita Culturale, il patrocinio di UCI - Unione Ciclistica Internazionale e FCI - Federazione Ciclistica Italiana, e la partnership di Touring Club Italiano, FIAB - Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Granfondo Campagnolo Roma, CycloPride Italia APS.

Sito web: http://www.spinrome.com/
Pagina Facebook ufficiale: https://www.facebook.com/spincyclingfestivalroma/