Pubblicità

martedì 1 agosto 2017

"SPIN CYCLING FESTIVAL ROMA" tre giorni di divertimento, passione e cultura della bicicletta





L’uso quotidiano della bicicletta è oggi il sintomo più attendibile della salute di una città: un’area metropolitana che mostri equilibrio tra i diversi mezzi di trasporto è efficiente e produttiva, sostenibile, sana e più bella.
L’Italia è un Paese ancora molto arretrato sulle politiche di mobilità sostenibile e di rinnovamento dello spazio pubblico, ma il cambiamento a livello globale è ormai innescato, e il traffico ciclistico cresce visibilmente anche in una città come Roma.
Su questa linea di pensiero nasce lo Spin Cycling Festival, una tre giorni dedicata alla cultura della ciclabilità, per aiutare il cambiamento e offrire confronto e informazione, in programma il 22, 23 e 24 settembre negli spazi del Guido Reni District (quartiere Flaminio, accanto al Museo MAXXI).
Nato a Londra è diventato un evento di successo internazionale, Spin (uno dei modi per dire pedalare) è un festival dove i cittadini potranno provare biciclette dei migliori produttori, nelle apposite piste prova; partecipare a pedalate in città (sull’itinerario del GRAB, il Grande Raccordo Anulare delle Biciclette); ascoltare i protagonisti dell’attivismo nell’area talk; guardare la programmazione di video e film sulla cultura della bicicletta, senza farsi mancare buon cibo e spazi per la socialità. 
Tre giorni di festa pensati anche per celebrare i 200 anni (1817-2017) della bicicletta, il “veicolo perfetto”: in tale ambito verrà esposto in primis il prototipo di bicicletta carenata PulsaR record italiano di velocità, progettata dal team Policumbent del Politecnico di Torino e sarà possibile esplorare nel dettaglio i prodotti di noti marchi internazionali come Brompton, Moustache Bikes, Tokyobike, Giant, Askoll, Specialized, Brooks, Closca e tanti altri. Ampio spazio verrà dato alle biciclette elettriche, al ciclo-turismo e alle innovazione di start-up e giovani designer. 
Il ricco programma dell’area “Spin talk” prevede, tra gli altri, la presenza di Sio (Simone Albrigi), esponente dei più noti YouTuber e fumettisti italiani, di ritorno da un giro in bici al Circolo Polare Artico (unCOMMON:Arctic); Gianluca Santilli, presidente della Granfondo Campagnolo Roma, Alberto Fiorillo, responsabile Aree Metropolitane di Legambiente, portavoce progetto GRAB; Anna Becchi, vicepresidente Salvaiciclisti Roma e referente del progetto BikeToSchool Roma; Lamberto Mancini, Direttore Generale del Touring Club Italiano; lo scrittore e musicista Andrea Satta e numerosi altri stakeholder che dibatteranno sui temi piste ciclabili, sicurezza stradale, innovazione tecnologica, bike economy e cicloturismo. Gli incontri saranno intervallati da una rassegna di video, clip musicali dedicati, documentari di viaggio e film tra cui la proiezione di Bikes Vs. Cars, di F. Gertten.
Nello spazio arte, saranno presenti alcuni spettacoli teatrali e laboratori per bambini sull’educazione stradale e una mostra collettiva dei migliori illustratori nazionali ed internazionali che hanno dedicato la loro produzione al mondo della bicicletta, tra cui Riccardo Guasco, Emilio Rubione, Toni Demuro e Roberta Mistretta. 
Sarà infine attivo un Ciclo Club con biblioteca, ciclofficina, bar, proiezioni di video, DJ set e interventi musicali dedicati a tutti i biker, tra cui il concerto di Têtes de Bois, domenica 24, a chiusura della manifestazione. 
Spin Cycling Festival Roma è organizzato da IMF Foundation con il sostegno di Roma Capitale - Assessorato alla Crescita Culturale, il patrocinio di UCI - Unione Ciclistica Internazionale e FCI - Federazione Ciclistica Italiana, e la partnership di Touring Club Italiano, FIAB - Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Granfondo Campagnolo Roma, CycloPride Italia APS.

Sito web: http://www.spinrome.com/
Pagina Facebook ufficiale: https://www.facebook.com/spincyclingfestivalroma/

lunedì 31 luglio 2017

L'attrice Maria Grazia Cucinotta protagonista alla Giostra Cavalleresca di Sulmona

L'attrice Maria grazia Cucinotta


Protagonista indiscussa di questa XXIII Giostra Cavalleresca di Sulmona l'attrice Maria Grazia Cucinotta che, indossando un abito disegnato dallo stilista e costumista Alessandro Pischedda e cucito da una veterana della sartoria della Giostra, ha impersonato la Regina Giovanna d'Aragona. "Mi sono emozionata quando sono uscita in mezzo alla gente, non immaginavo un simile calore” ha detto l'attrice siciliana intervistata sul palco da Roberta Scardola. “Attraverso queste manifestazioni, dal profondo significato storico e culturale, si rinsaldano i legami della gente con la propria terra e si ricostruisce lo stesso tessuto sociale. Per me è stata un'esperienza indimenticabile e sarò sempre grata alla città di Sulmona per avermi fatto questo regalo". 
Grande emozione è stata regalata all’affollatissima platea di Piazza Maggiore anche dal cantante Piero Mazzocchetti che ha prima eseguito l'inno di Mameli, per dare il via ai combattimenti, e poi si è esibito in "Parlami d'amore Mariù", raccogliendo un lungo applauso non solo del pubblico, ma anche della Regina. 
Per quanto riguarda la gara il Borgo San Panfilo si è aggiudicato la XXIII Giostra Cavalleresca di Sulmona vincendo il Palio del Bimillenario Ovidiano, realizzato dall'artista sulmonese Vincenzo Di Primio. Ad avere la meglio in finale sull'avversario del Sestiere di Porta Bonomini è stato il cavaliere Luca Innocenzi, di Foligno che dopo venti anni è riuscito a riportare il Palio della Giostra nel Borgo dedicato al patrono della città di Sulmona. Nell'emozionante sfida finale in piazza Maggiore il cavaliere del Borgo San Panfilo ha conquistato tre anelli, ottenendo otto punti con un tempo di 28 secondi e 90 decimi, rispetto all'avversario Diego Cipiccia, in passato portacolori proprio di Borgo San Panfilo, che invece ha conquistato due anelli, ottenendo sei punti con un tempo di 29 secondi e 78 decimi.
Un crescendo di emozioni culminate in un gran finale. "Questa edizione segna un progresso ulteriore nel cammino della Giostra confermato dal fatto che abbiamo ottenuto il tutto esaurito nei posti a disposizione sulle tribune“, ha sottolineato il presidente onorario Domenico Taglieri. “E’ il segno che sia i sulmonesi che i turisti sono sempre più appassionati a questa rievocazione storica ed è grazie alla gente che ci è sempre vicina, soprattutto nei borghi e sestieri, la Giostra continua a crescere affermandosi ben oltre i confini regionali. La prossima settimana sarà la volta dell'attesa Giostra d'Europa, per noi motivo di vanto e di grande orgoglio".










venerdì 28 luglio 2017

Giuseppe Fata ha presentato a Parigi la sua nuova collezione “Paris Haute Couture Vision"



Dopo il lancio della new collection “ Milano & Roma Haute Couture Vision”, in occasione della Paris Haute Couture Fashion Week, il Creative Director dell’International Head Sculpture , Giuseppe Fata, ha presentato a Parigi, la sua nuova collezione: “ Paris Haute Couture Vision”.
Giuseppe Fata rende così omaggio all’arte con la sua collezione, ispirandosi a un’opera unica considerata tra le 7 meraviglie al mondo, “La Gioconda”.
Considerato “Il genio dell’arte sulla testa” dalla Haute Couture di Parigi, dove nel 2001 ha vinto il prestigioso premio “The Gold Rose Of Paris”, è di fatto riconosciuto come il creatore dell’Head Sculpture design. Una forma d’arte applicata che “rende tutto così magico”, dichiara lo stesso Fata, trasformando, dal pensiero creativo dell’artista, che plasma, rendendolo materico, un concetto di testa elegantissima, intesa come centro pulsante della vitalità dell’uomo.
Il tema del viaggio, ripercorso nella nuova collezione “Paris - Haute Couture Vision” ispirata alla città della moda e dell’amore a cui Fata è da anni molto legato e in cui ha lavorato con i più grandi stilisti italiani e internazionali, è un elogio alla classicità che però viene sempre reinterpretata in chiave contemporanea, facendo rivivere lo spirito dell’Alta Moda in creazioni di assoluta avanguardia formale.
Per la sua nuova collezione, le head sculputure di Giuseppe Fata sono state impreziosite dalla collaborazione di Nino Masso modellista Fendi e dai gioielli del grande orafo delle dive Gerardo Sacco.
Special Ambassador l’attrice parigina Alix Andrani, e Nicola Sergio pianista compositore di fama internazionale.
Testimonial della new collection Head Sculpture, la modella Ilaria Petruccelli Top Fashion Model 2016 della Carmen Martorana Eventi.
Il make up è stato realizzato da Claudia Montrone, mentre la collaborazione tecnica e le relazioni con Parigi sono state curate da Fabiana Bartuccelli. Gli scatti d’autore sono a cura del fotografo Paolo De Novi.
In tale occasione a Giuseppe Fata è stato conferito presso la Fondation Maison De Italie – Cité Internazionale Universitarie de Paris il prestigioso Premio Internazionale “Bronzi di Riace” 2017, consegna che coincide con la celebrazione del 45° anniversario del ritrovamento dei bronzi.
Dichiara in chiusura lo stesso Giuseppe Fata: “presentare la mia prima collezione di Head Sculpture a Parigi e ricevere un importante e prestigioso premio sui Bronzi di Riace che rappresentano l’arte per eccellenza penso che sia una grande soddisfazione professionale e personale di questo mio lungo viaggio di 25 anni di carriera fatto con amore, passione, determinazione e tanti sacrifici. Tutto ciò lo dedico alla mia famiglia che è stata e continua a essere il mio punto di riferimento e a tutti coloro che hanno collaborato con me".




“Abuso di Potere” un film scritto e diretto da Mario Cosentino




Lunedì 31 luglio si aprirà il casting per il film “Abuso di Potere” scritto e diretto dal regista Mario Cosentino. Il casting avrà luogo presso il Teatrino Comunale, in via del Collegio, 6 a Tivoli (Roma) dalle ore 9:00 alle 16:00. 
Il film “Abuso di Potere” racconta storie vere, un tema di attualità scottante, dove chi “paga” sono i più deboli, i cittadini comuni vittime di un sistema corrotto, dove i potenti comandano. Un sistema giudiziario che tutela i delinquenti, i disonesti a scapito degli onesti cittadini.
Dice il regista: “il mio film parla di abusi e ingiustizie che subiscono talvolta i cittadini: innocenti che vengono condannati e debbono  patire ingiustamente la detenzione, come anche tanti altri abusi di potere compiuti da persone che dovrebbero tutelare i cittadini. Parlo di quella parte marcia del nostro sistema che usa la divisa o una toga e abusa del proprio potere facendosi corrompere. Chi utilizza il proprio potere per fini personali, ogni forma di abuso di potere, quindi, ad esempio, anche il clientelismo ed il nepotismo sono tutte forme di corruzione”.
Un film che è un atto di accusa alla nostra società, ad uno Stato troppo assente dove ci resta la speranza che ci sia anche del buono in questo mondo per cui valga la pena vivere e continuare a battersi per la giustizia e la legalità.

giovedì 27 luglio 2017

A Malta ad "Alta Moda Sotto le stelle" sfila la moda di Renato Balestra

Renato e Federica Balestra



Grande successo per la Malta Chamber of Fashion Foundation, presieduta da Mrs. Caroline Borg, sotto l’alto Patrocinio dell’Ambasciata d’Italia a Malta, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura a Malta, che ha presentato venerdì 21 luglio 2017 alle ore 20:30 a Piazza St. George-La Valletta a Malta, l’evento “ALTA MODA SOTTO LE STELLE”, dove ha sfilato la collezione estate 2017 del Maestro couturier italiano di fama internazionale Renato Balestra.
La serata è stata condotta dalla giornalista del TG5 Mediaset Silvia Santamassi, nota per i suoi apprezzatissimi reportage nel mondo dello spettacolo e della musica, e dalla presentatrice maltese Claire Agius, e diretta dal regista Giuseppe Racioppi, vice presidente della Camera della Moda di Malta, ed ha visto la partecipazione della cantante maltese Destiny Chukunyere e della show-girl rumena, ma ormai italianissima, Ramona Badescu che ha deliziato con il suo repertorio canoro sia il pubblico invitato che quello che si assiepava numerosissimo dietro le transenne della piazza.
L’evento è organizzato dalla Camera della Moda di Malta, entità culturale presente in prestigiosi eventi moda a livello internazionale, mentre a Malta hanno presentato le loro collezioni importanti designer italiani, unitamente a stilisti maltesi. Il connubio Malta ed Italia ha scaturito la nomenclatura di Made in MaltItaly, per un’unione tra i due paesi sull’artigianato che valorizza la cultura dei popoli.
"Alta moda sotto le Stelle" è stato seguito da media e Tv maltesi, italiani ed internazionali, oltre ad essersi avvalso di supporti e patrocinii di prestigiose aziende ed enti.
Un plauso per la collaborazione della Vanity Model Management di Francesco Pompa per le bellissime modelle siciliane venute appositamente da Palermo per l’evento del grande Maestro della moda italiana Renato Balestra, e dai numerosissimi fotografi, tra cui Bernard Polidano, Mark Soler, Carlo Jourdan, Steve Mulliet, Jystine Ciappara, che hanno realizzato suggestivi servizi fotografici dell’evento.
Ma per il Maestro Renato Balestra, insieme alla figlia Federica, Malta non è stata soltanto la presentazione della sua collezione, ma in questi giorni maltesi ha potuto ammirare le rare bellezze dell’isola, accompagnato in piccoli tour dai responsabili della Camera della Moda di Malta, ed ha potuto visitare anche l’isola di Gozo, che appartiene sempre all’arcipelago maltese, dove è stato accolto nella sua sede dal Ministro di Gozo, Mrs. Justyne Caruana, che ha dato il benvenuto all’illustre ospite con la promessa di un imminente ritorno.

Foto di Bernard Polidano, Carlo Jourdan e Justin Ciappara.









lunedì 24 luglio 2017

All'Action Academy grande successo per la Master Class con il regista americano Michael Hoffman

Il regista americano Michael Hoffman



Michael Hoffman, a Roma per la preparazione del suo nuovo film con Kevin Spacey, ha incontrato gli allievi delle classi di Recitazione e Creatività e Produzione di Action Academy, l’accademia di Nando Moscariello e Maria Grazia Cucinotta.
Il regista americano ha raccontato aneddoti legati al mondo hollywoodiano, citando solo alcune delle numerose star con cui ha lavorato, tra cui Robert Downey Jr, Kevin Kline e Meg Ryan. Ha ribadito quanto sia stato fondamentale per la sua formazione il suo passato da attore che gli ha consentito di trovare quell’unione imprescindibile tra attore e regista. Ha confessato alcuni segreti del suo successo, tra cui la formula vincente per raccontare un’ottima storia, ovvero la sinergia tra tutti i reparti.
Il più grande consiglio che il regista si è premurato di lasciare a tutti gli allievi è stato quello di raccontare una storia che possa parlare per loro di ciò che amano, odiano o addirittura di cui hanno paura.
Michael Hoffman ha salutato gli allievi del nuovo anno accademico di Action Academy con la promessa di rivedersi in una nuova masterclass.

Nando Moscariello e Il regista americano Michael Hoffman



venerdì 21 luglio 2017

XXXIII EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MEZZA ESTATE CITTA' DI TAGLIACOZZO




Presso il Senato della Repubblica a Roma, nella Sala Caduti di Nassirya gremita di giornalisti e ospiti, è stato presentato, in conferenza stampa, il programma della 33esima edizione del Festival Internazionale di Mezza Estate che si svolgerà a Tagliacozzo, la prima guidata dal giovane direttore d'orchestra abruzzese Jacopo Sipari di Pescasseroli, direttore principale ospite della Fondazione Festival Pucciniano.
Sono intervenuti il sindaco della città Vincenzo Giovagnorio, Chiara Nanni, assessore alla Cultura, Jacopo Sipari di Pescasseroli, neo direttore artistico del Festival, Francesco Maria Perrotta, presidente dell’Associazione Italiafestival. Erano presenti Stefania Pezzopane, senatrice, Lorenzo Berardinetti, consigliere regionale.
Tra i numerosi ospiti intervenuti i rappresentanti delle ambasciate di Turchia e Messico, Daniela Traldi, Presidente della Confederazione Lirica Italiana, gli attori Fioretta Mari e Andrea Roncato, i Maestri Alessandro Zerella, Silvano Fusco e Gea Garatti Ansini.
La senatrice del Pd, Stefania Pezzopane, ha detto: “L’Abruzzo è ricco di eventi di straordinario valore culturale ma il Festival internazionale di Mezza Estate di Tagliacozzo, che oggi ci onoriamo di presentare in questo Senato, è senz’altro uno degli appuntamenti più attesi della stagione, un fiorire di eventi culturali che accompagneranno l’estate di questa parte importante di terra abruzzese. Insieme al consigliere regionale Lorenzo Berardinetti, del sindaco di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio, dell’assessore alla cultura Chiara Nanni, del direttore artistico Jacopo Sipari di Pescasseroli e di tante altre personalità della cultura abbiamo presentato questo straordinario Festival. Dopo le tante tragedie che ha dovuto sopportare la nostra terra d’Abruzzo, dal terremoto alla disgrazia di Rigopiano, il Festival, alla sua XXXIIII edizione, vuole essere un momento per non dimenticare, ma soprattutto per ricordare il grande patrimonio culturale di cui è ricca la nostra Regione che fa dell’Abruzzo una terra accogliente e piacevole e sicuramente unica anche per le sue tante bellezze paesaggistiche”. Un volano per il nostro turismo, quindi, ma anche un’occasione prestigiosa per l’intera nazione vista la ricca presenza di personaggi del mondo artistico nazionali e internazionali che affollano il programma del Festival e che quest’anno, grazie alla rinnovata Direzione artistica, ospiterà la grande opera con il Barbiere di Siviglia e che poi si snoderà dal 28 luglio al 25 agosto nei luoghi magici e imperdibili di questo meraviglioso Borgo abruzzese. Buon Festival a Tutti! E complimenti all’amministrazione comunale coraggiosa e lungimirante”.
"Un'edizione, quella di quest'anno" commenta il Sindaco Vincenzo Giovagnorio "che, pur nel rispetto della tradizione, presenta importanti elementi di novità sia dal punto di vista artistico, sia dal punto di vista organizzativo. L'opera lirica irrompe finalmente con la sontuosità e la nobiltà del godimento sensitivo che le è proprio nella già ricca e innovativa programmazione del Festival che si gioverà per la prima volta della stanzialità di un organico orchestrale per tutta la durata della manifestazione. I più alti enti statali e importanti istituzioni estere ma anche locali e private, con il loro patrocinio hanno voluto far corona al consolidato prestigio del nostro Evento". 
"Abbiamo realizzato un cartellone di proposte" dice l'Assessore Chiara Nanni "adatte ad un pubblico vasto, attento ed esigente, non trascurando i giovani e i bambini. Abbiamo ripensato i luoghi del festival, mantenendo i più significativi, quali Chiosto di San Francesco, Teatro Talia e Palazzo Ducale. A questi luoghi del cuore abbiamo voluto aggiungere Piazza Duca degli Abruzzi, fuori le mura storiche, ma dentro la città, dove una struttura moderna e funzionale potrà accogliere al meglio le esigenze degli artisti e del pubblico".
Non nasconde l'emozione il Maestro Sipari: "Lavorare per la mia Regione, mettendo a disposizione di un Festival così prestigioso la mia esperienza e quella dei miei colleghi è un sogno che si avvera. Abbiamo coinvolto alcuni tra i migliori musicisti del panorama internazionale perché davvero il Festival sia un faro culturale per la nostra Regione".
Il Maestro Sipari, insieme ai suoi collaboratori M.tri Alessandro Zerella e Silvano Fusco, hanno costruito una stagione ispirata all'internazionalità incardinata nella valorizzazione del talento artistico. 
Le scelte effettuate hanno sempre privilegiato il valore professionale indiscusso degli artisti coinvolti con attenzione al pubblico, estremamente variegato in una tipologia di Festival come questo. 
Il Festival di Tagliacozzo butta un occhio ai grandi Festival europei e introduce un' Orchestra stabile del Festival, l'Orchestra Filarmonica di Benevento - OFB presente per tutta la stagione tratteggiando un programma estremamente complesso e variegato dal punto di vista sinfonico. 
Numerosissimi gli ospiti internazionali, solisti e direttori d'orchestra, che affiancheranno alcuni musicisti del territorio abruzzese, perchè il Festival sia anche espressione del territorio. Numerose le ambasciate che hanno concesso il proprio patrocinio alla stagione, unitamente alla prestigiosa collaborazione con il TEATRO NAZIONALE DI BELGRADO e con il TEATRO DELL'OPERA NAZIONALE RUMENA DI CLUJ-NAPOCA. 
57 sono gli appuntamenti di questa stagione, raccolti in grandi "cicli tematici" dal 28 Luglio al 25 Agosto 2017 tra i quali una straordinaria apertura affidata ai CARMINA BURANA di C. Orff, per soli, cori e orchestra, il balletto "ROMEO E GIULIETTA" di Prokoviev e la messa in scena, per la prima volta, di un'Opera lirica, "IL BARBIERE DI SIVIGLIA" con la regia di A. PALOSCIA. Grande attenzione è stata data al ciclo "Grandi Solisti" con il Premio Oscar L. BACALOV, il pianista di fama mondiale E. BATIZ, i solisti S. KOCABIYIK, B. EVCIL, A. CIPRIANI, M. SERINO, F. FALASCA, C. LACA, A. BOSSONE, R. BERTOLINI, L. IMPROTA, M. DI DOMENICO, G. FALZARANO, V. DE LUCIA, P. FAUCITANO, F. ALLEGRA, le voci di D. CAPPIELLO, F. ESTEBAN, S. FROLI, I. MOLINARI, A. LAGA, C. PEPERE, F. CERRI, e i grandi direttori D. SAVIC, B. SUDJIC, R. SIERRA MONCAYO, F. I. CIAMPA, H. ILIADIS, L. SIGNORINI, G. CAPPABIANCA, G. POMPEO, P. BIANCALANA, A. VELA con particolare attenzione alla musica sinfonica, sacra, jazz, operistica e agli eventi per ragazzi con numerose rassegne teatrali e musicali tra le quali un grande concerto dedicato alle musiche DISNEY con F. BUDA, M. ASPIDI, C. CERA (The Voice), D. COLETTA (X-Factor), N. GARGAGLIA, Voce Disney, M. ZAVADSKY, Idol Poland e uno alle COLONNE SONORE con la voce di R. FACCANI.
Di assoluto interesse gli appuntamenti con Fioretta MARI, Grazia DI MICHELE, Andrea RONCATO e gli spettacoli con la regia di V. CITERNI DI SIENA. Il Festival ospiterà poi i vincitori del Premio Internazionale di Canto Lirico "P. Pappano", dedicato al padre del grande direttore Antonio Pappano, e inaugurerà "l'esperimento PLAY ME" con il quale chiunque potrà provare l'esperienza di dirigere un'orchestra dal vivo. Il Festival intende quindi proporre una ricchissima stagione di prestigiosi e variegati eventi di carattere internazionale che suscitino vivo interesse nel pubblico rendendolo pienamente partecipe e, soprattutto, consapevole della bellezza di una città che ormai da 33 anni ospita momenti di grande pregio culturale, perla preziosa della Regione Abruzzo.
L'inaugurazione, prevista per il 28 Luglio 2017 alle ore 21.15 presso la storica Piazza dell'Obelisco, contempla l'esecuzione dei CARMINA BURANA di C. Orff, per soli, cori e orchestra, con la straordinaria partecipazione di Daniela Cappiello, soprano vincitrice dei Concorsi Internazionali "S. Chiara", "Toti dal Monte" e "P. Pappano", Stefano Guadagnini, controtenore della Pontificia Cappella Musicale Sistina e Florin Estefan, general manager del Teatro dell'Opera Nazionale Rumena di Cluj-Napoca. Dirige Jacopo Sipari di Pescasseroli, Direttore Principale Ospite della Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago e Direttore Artistico del Festival di Tagliacozzo.
A seguire, tra gli appuntamenti di maggior rilievo: 
- il CONCERTO EVENTO di apertura del ciclo sinfonico "BEETHOVEN: IL CUORE. MOZART: IL GENIO" (1 Agosto 2017), con l'esecuzione di BEETHOVEN: Sinfonia n. 5 in Do minore op. 67, MOZART: Sinfonia Concertante in Mi bemolle maggiore, ROSSINI: Tema e Variazioni per clarinetto e orchestra, con la partecipazione straordinaria di Cecilia LACA, Primo Violino di Spalla Teatro di San Carlo di Napoli, Antonio BOSSONE, Prima Viola Teatro di San Carlo di Napoli, Raffaele BERTOLINI, Clarinetto Solista Internazionale, diretti da Bojan SUDJIC, Direttore Musicale RTS Radio - Tv Symphony Orchestra of Serbia.
- "OPERA GALA: GIACOMO PUCCINI E GIUSEPPE VERDI" (2 agosto 2017) con Concetta PEPERE - Soprano, Amadi LAGHA - Tenore, Franco CERRI - Baritono, Direttore: Dejan SAVIC General Manager e Direttore Principale Teatro Nazionale di Belgrado; 
- CONCERTO EVENTO "PASSIONE SINFONICA" (4 agosto) BEETHOVEN: Sinfonia n. 7 in La maggiore op. 92 e Concerto per Pianoforte e Orchestra n.5 "l'Imperatore" con il pianoforte di Francesco ALLEGRA e la direzione di Dejan SAVIC - General Manager e Direttore Principale Teatro Nazionale di Belgrado;
- CONCERTO INTERNAZIONALE: "VIRTUOSISMO E MUSICA" (6 agosto) con l'esecuzione di brani di I. MOSCHELES, G. BRICCIALDI, V. BELLINI e la Sinfonia n. 8 "Incompiuta" di F. SCHUBERT con Sezai KOCABIYIK, Oboe - Direttore generale dell'Orchestra Sinfonica di Istanbul, Bulent EVCIL, Primo Flauto dell'Orchestra Sinfonica di Istanbul, diretti da Haris ILIADIS, Direttore Principale dell'Orchestra Sinfonica Municipale di Thessaloniki
- "NOVECENTO: SUONI D'OLTREOCEANO, SOGNI DI VITA LONTANA" (7 agosto) con la straordinaria partecipazione dei VINCITORI DEL CONCORSO INTERNAZIONALE DI CANTO LIRICO "P. PAPPANO" con Riccardo ZAMUNER, violino, Vincenzo DE LUCIA, pianoforte, diretti da Francesco Ivan CIAMPA, Direttore Musicale Orchestra Filarmonica di Benevento
- "COMMEMORAZIONE 500 ANNI DI TOMMASO DA CELANO" (9 agosto) con Silvana FROLI, Soprano, Irene MOLINARI, Mezzosoprano, Luca IMPROTA, Prima Viola Teatro di San Carlo di Napoli, diretti da Paolo BIANCALANA
- GIOACHINO ROSSINI: "IL BARBIERE DI SIVIGLIA" (15 agosto) con CORO LIRICO D'ABRUZZO, Irene Molinari: Rosina, Christian Collia: Conte di Almaviva, Daniele Caputo: Figaro, Claudio Ottino: Don Bartolo, Carlo di Cristoforo - Don Basilio, Valentina Iannone: Berta, Nazario P. Guadagno: Fiorello per la regia di Alberto PALOSCIA, Direttore Artistico Fondazione Teatro "Goldoni" di Livorno, Direttore: Dejan SAVIC, General Manager e Direttore Principale Teatro Nazionale di Belgrado 
- CONCERTO EVENTO - "DISNEYANA: LA MUSICA DEL CUORE" OMAGGIO AI CAPOLAVORI DELLE MUSICHE DISNEY (16 agosto), Concerto omaggio alla memoria di SILVIA CAPASSO con MANUEL ASPIDI, The Voice, DANIELE COLETTA, X-Factor, CLAUDIO CERA, The Voice, NICOLA GARGAGLIA, Amici di Maria de Filippi, FEDERICA BUDA, The Voice of Italy, MAC ZAVADSKY, Idol Poland, scritto da Giuseppe SCRIBANO con orchestrazione di Federico MARCHETTI. Dirige Jacopo SIPARI DI PESCASSEROLI.
- CONCERTO "NOT(T)E DA OSCAR: OMAGGIO AI CAPOLAVORI DELLE MUSICHE DA FILM" (17 agosto) con la partecipazione straordinaria di ROBERTA FACCANI. Direttore: Jacopo SIPARI DI PESCASSEROLI
- S. PROKOVIEV - "ROMEO e GIULIETTA" IL BALLETTO (18 agosto) diretto da Giovanni POMPEO con la COMPAGNIA BALLETTO DI BENEVENTO che il 31 luglio si presenta invece con uno spettacolo di danza contemporanea dedicato a Pino Daniele.
- CONCERTO ALL'ALBA (20 agosto) "PASSIONE E VIRTUOSISMO" con l'esecuzione della Sinfonia n. 5 di P. diretta da Gennaro CAPPABIANCA
- CONCERTO SINFONICO DI CHIUSURA - IL VIRTUOSISMO SINFONICO: BEETHOVEN con l'esecuzione della Sinfonia n. 8 in Fa maggiore op. 93 e del Concerto per violino e orchestra in Re maggiore, op. 61 con Gennaro CARDAROPOLI diretto da Bojan SUDJIC Direttore Musicale RTS Radio - Tv Symphony Orchestra of Serbia
- le 4 stagioni di Vivaldi e quelle di Piazzolla a confronto il 21 agosto con il violino di Fabrizio FALASCA e il "pianista sull'Oceano" di Vincenzo DE LUCIA il 23 agosto.
- tra i numerosissimi eventi per i bambini anche "Pierino e il Lupo" di Prokoviev diretto da Rodrigo SIERRA MONCAYO, Direttore Musicale Orquesta Sinfonica de Zapopan - Mexico
Di assoluto rilievo gli spettacoli di Grazia di Michele (3 Agosto), Fioretta Mari nel suo viaggio nella letteratura italiana (10 agosto), Andrea Roncato e Gigi Sammarchi (19 agosto) e il concerto per l'Abruzzo della Marsica Brass Band (11 agosto).
Di grande prestigio la presenza dei concerti di Enrique BATIZ, tra i più grandi pianisti d'America (5 Agosto), del premio Oscar Luis Bacalov con Antonio Cipriani (6 Agosto), di Aurelio Iacolenna all'organo (13 agosto), di Pasquale Faucitano (11 Agosto).
Accanto a questo ricco programma musicale, di particolare interesse gli spettacoli PICCOLI CRIMINI CONIUGALI (14 agosto) e GIRO DI VITE (22 Agosto) con la regia di Vittoria Citerni di Siena insieme ad una ampia programmazione di Teatro Ragazzi, conferenze e mostre.

giovedì 20 luglio 2017

SU TUTTI I DIGITAL STORE “DIVENTI POESIA” IL NUOVO SINGOLO DI SPERO BONGIOLATTI



E' appena uscito su tutti i Digital Store “Diventi Poesia”, il nuovo singolo inedito del tenore Spero Bongiolatti, scritto da Enrico Zulian e distribuito dalla Top Record di Guido Palma. Mentre su Youtube è online il videoclip ufficiale del regista Filippo Rosati con protagonista la ballerina Camilla Pisciotta.
“Diventi poesia” rappresenta il sogno che si realizza. Il canto, la musica, la poesia e l’amore sono l’ideale inseguiti fin da piccolo da Bongiolatti: “Quando Enrico Zulian mi ha fatto ascoltare la canzone ho capito subito che racchiudeva il senso del mio sogno. Sono un sognatore e da sempre la mia vita è tutta un sogno. E l’amore mi rende completo”.
“Diventi Poesia” contiene un messaggio importante: tutti devono fermarsi un istante perché solo sognando nella vita si può fare tutto con amore. Soprattutto in un periodo storico come questo che stiamo vivendo.
Spero Bongiolatti nasce in Valtellina e inizia giovanissimo la sua attività artistica. Si trasferisce presto a Roma dove inizia un intenso percorso di studi non solo di recitazione, ma doppiaggio, ballo allo I.A.L.S e canto con il maestro Josè Antonio Molino. Partecipa così a diverse trasmissioni televisive come cantante-attore-ballerino tra cui "Carramba che Fortuna" di Raffaella Carrà e "Domenica In" con Carlo Conti e Iva Zanicchi.
Nel 2001 entra a far parte della Compagnia della Rancia di Saverio Marconi prendendo parte a numerosi musical tra cui il pluripremiato “Grease” con Lorella Cuccarini.
Nel 2002 si accosta al canto lirico sotto la sapiente guida del grande tenore Franco Corelli. Questo percorso lo porta a una crescita notevole e fa sì che la sua carriera prenda una direzione precisa vocale da tenore di Grazia nel Bel Canto dell’800.
Intensa così la sua attività concertistica nazionale, ma, soprattutto quella internazionale. Nel 2012 debutta in India, a New Dehli, nel ruolo di Ernesto nel Don Pasquale di G. Donizetti. Da quel momento viene chiamato in paesi come la Cina, la Korea e l’America per il suo vasto repertorio classico e mai banale nel quale spicca il suo essere un artista e interprete completo grazie al suo percorso di esperienze uniche e polivalenti.
Nel 2015 inaugura come tenore solista il padiglione del Giappone di EXPO Milano 2015 e il "Giubileo della Misericordia" presso la Santa Sede. Nel 2016 esegue l’Inno di Mameli all’inaugurazione dei campionati mondiali di sci. L’11 agosto prossimo sarà il tenore solista nel ruolo del principe Cyclamino, nell’operetta Cincilà di Ranzato nel suggestivo Teatro Antico di Taormina.

iTunes: https://itunes.apple.com/it/album/diventi-poesia-single/id1260629833?app=itunes&ign-mpt=uo%3D4

Spotify:

https://play.spotify.com/album/3ws4meLaD7Mp0KB0OeL5U6?play=true&utm_source=open.spotify.com&utm_medium=open



Video

martedì 18 luglio 2017

Lo stilista Filippo Laterza ha presentato ad Altaroma la collezione "Fauve Couture”




Ad Altaroma gran successo per la collezione "Fauve Couture” di Filippo Laterza, il nuovo “enfant prodige” dell’alta moda italiana, presentata venerdì 7 luglio, nella prestigiosa Galleria d’Arte Moderna Mucciaccia di Roma.
Tessuti preziosi per 16 “icone” sartoriali, ideate mediante contrasti cromatici scoperti in giro per il mondo come testimonianza della sua libertà. Creazioni ispirate ad una celebre frase del grande artista Henri Matisse, promotore del movimento Fauvista “Il colore soprattutto, forse ancor più del disegno è una liberazione”.
Nuance particolari che richiamo i colori del movimento artistico composto da pittori perlopiù francesi che nella prima parte del novecento diedero vita ad un'esperienza di breve durata temporale, ma di grande importanza nell'evoluzione dell’arte.
Vere e proprie opere sartoriali, realizzate con triple organze, gazar, duchesse, raso e mikado di seta pura in colori a contrasto, rosso scarlatto e rosso vermiglio, rosa cipria e shocking Schiaparelli, verde the e verde menta, giallo lime e blu Kline, glicine e mauve.
Vari i “tableau vivant” per un percorso visivo e olfattivo realizzato grazie alla collaborazione con Dr. Vranjes Firenze e alle sue fragranze. Un’esperienza coinvolgente, che è riuscita a far emergere l’arte e la creatività di Filippo Laterza, attraverso modalità di percezione non tradizionali.
Moltissimi gli ospiti intervenuti accolti nella Galleria romana dei fratelli Massimiliano e Fabio Mucciaccia, da Stefano Cavalleri patron del brand moda bimbo/a Quis Quis, da Antonio Falanga e Grazia Marino ufficio stampa e organizzatrice dell’appuntamento: l’influncer internazionale Beau Hemm, le giornaliste moda Cinzia Malvini, Mariella Milani, Katia Noventa, Roberta Bindi e Michela Zio, Francesca Romana Secca di Altaroma, le attrici e conduttrici Metis Di Meo e Antonella Salvucci, il costumista Paolo Marcati, le imprenditrici Tina Vannini ed Irene Bozzi, mentre per il mondo dell’arte è stata presente Francesca Barbi Marinetti. Molto apprezzate le creazioni anche dalla principessa Jeanne Colonna e dalle Contesse Marina Pavoncelli e Isabella Borromeo.
Partner dell’evento il beauty designer Raffele Squillace, Lello Sebastiani chief hair stylist di Romeur European Academy of Arts, che hanno curato l’immagine e le acconciature delle modelle. 
Il servizio fotografico è stato curato dal fotografo Pietro Piacenti.












Ad Altaroma trionfa “Creative District”, Il progetto di Antonio Falanga e Grazia Marino

Chiostro dell’Angelicum


Ad Altaroma “Creative District” giunto quest’anno alla sua seconda edizione, ideato da Antonio Falanga e Grazia Marino, prodotto dalla Together eventi comunicazione e organizzato dalla P&G Events, si è svolto sabato 8 luglio nello storico Chiostro dell’Angelicum Congress Centre, prestigiosa e storica struttura, situata nel cuore della Roma barocca, che per la prima volta ha aperto il suo giardino ad una presentazione d’Alta Moda.
“Creative District” promuoverà, edizione dopo edizione, il legame profondo tra le radici e la contemporaneità, tra la ricerca e l’innovazione. L’Alta Moda sarà il filo conduttore delle varie collezioni che porranno al centro dell’attenzione i valori dell’alto artigianato, un trampolino di lancio per i creativi di talento che con la loro passione, dedizione e coraggio sono portatori di qualità e innovazione, offrendo contestualmente una rivisitazione contemporanea della couture.
Cinque le Maison provenienti da varie regioni d’Italia protagoniste in passerella: Asia Neri by Irene Mattei, Raviolina by Rosella e Luigina Pandolfi, Gaia Caramazza Jewellery, Good Luck by Mirella Marsiglia e Gian Paolo Zuccarello.
Raviolina, due sorelle, una sola passione ... la moda. Creatività, gusto ed entusiasmo poggiano sulle solide basi della trentennale storia del brand. Ad Altaroma in Town hanno presentato in esclusiva la "Cruise Collection", una linea d’alta gamma made in Italy. Tutto decisamente mix and match, ogni capo è realizzato in tessuti rigorosamente eco-friendly all’interno della linea couture beachwear di Raviolina. Colori sussurrati, il grigio in tutte le sue declinazioni, il bianco tutti abbinati a fili di lurex molto discreti e a fantasie in seta di ispirazione giapponese. La fascinazione dell’oriente, delle sete luminose, della grafica esotica, fiori, linee, ricami, si sviluppano su sofisticati modelli ispirati al kimono.
Good Luck è il marchio full made in Italy che sigla The First, la capsule over season. La luxury resort presentata ad AltaRoma In Town è realizzata con un charmeuse di microfibra impreziosita da cristalli Swarovski golden shadow, scelti ad hoc per conferire la massima brillantezza dando ai modelli un effetto innovativo e ricercato. Veri e propri “must” per le grandi occasioni abbinati a blazer, pantaloni e a intramontabili smoking realizzati dalla maison in modo sartoriale. Le creazioni Good Luck sono studiate con dedizione, progettate, prodotte e realizzate mediante la filiera del lusso del made in Italy.
GAIA, Italian Handmande Jewellery, per la designer romana Gaia Caramazza, passato e presente si fondono dando vita a un’interpretazione originale e senza tempo, di cui femminilità, seduzione e bellezza ne sono l’essenza. La nuova collezione Duality realizzata in argento, bronzo e pietre: perla di Maiorca, occhio di tigre, giada e lapislazzuli, è composta da elementi distinti ma complementari fra loro: i collarini, ad esempio, presentano parti interscambiabili con altre, consentendo combinazioni diverse; così come le fasce per capelli si trasformano a loro volta in collarini. Completano la parure fibbie sculture gioiello con elementi in rilievo, bracciali e anelli.
Asia Neri ha presentato ad AltaRoma In Town la sua Collezione Haute Couture "Innata Elegantia”. Un innato talento nel creare eleganza, una passione per il bello, una ricerca dell’antica tradizione dell'artigianalità toscana, del "fatto a mano" si manifestano in una femminilità sublime, mai scontata. Creazioni long dress per la stilista senese che sottolineano ed esaltano il corpo femminile tramite delicate trasparenze realizzate con pregiati pizzi nei quali si fondono eleganza, estro e linearità. Un’idea di “Donna” senza tempo, avvenente e seducente, consapevole di vestire una qualità sartoriale che la identifica e che la rende protagonista in qualsiasi occasione.
Gian Paolo Zuccarello tra i creativi più ammirati delle passerelle italiane, per la sua collezione haute couture di AltaRoma prende ispirazione da due protagoniste della nobiltà mediterranea: dalla Sicilia “Donna Maria Paternò” e dalla Puglia “Donna Eugenia De Gemmis”. Una collezione esclusiva, un percorso di sperimentazione e ricerca estetica nel recupero e nella rielaborazione delle antiche tradizioni sartoriali con una narrazione emozionale. Ricami antichi realizzati quale il filè fatto con la rete dei pescatori abilmente annodata a mano, tessuti pregiati nelle fibre rigorosamente naturali, sete, cristalli, piume, elementi di pelliccia, il tutto per ostentare i fasti e l’estrema prosperità‎ del loro periodo. Gli acessori utilizzati sono stati di OroOro Brand Luury Shoes e Seam Due Made in Italy.
Partner dell’evento: Romecentral la prima rivista per expat, residenti, turisti e visitatori nella città di Roma e in Italia. Conta una linea editoriale di ampio respiro che intreccia arte, fotografia, moda, design, cinema, musica, teatro, letteratura, salute e benessere. 
Il beauty designer Raffele Squillace e Lello Sebastiani chief hair stylist di Romeur European Academy of Arts, hanno curato l’immagine e le acconciature delle modelle.
L'evento si è potuto svolgere anche grazie al supporto della Technical supplier Technoelite Roma di Giorgio Brozzi. 
Il servizio fotografico è stato realizzato da Pietro Piacenti Photography.










Grazia Marino e Antonio Falanga