giovedì 16 settembre 2021

RELAZIONI TRA L’UZBEKISTAN E L’ITALIA NELLA MODA E NEL DESIGN



L’Uzbekistan sta attuando un notevole sviluppo nel settore della moda e del design. Oggi in Uzbekistan, sotto la guida del Presidente Shavkat Mirziyoyev, si stanno realizzando enormi riforme, come afferma il Presidente: “Nel periodo attuale, dove il nostro Paese è in pieno cambiamento, si può dire che siamo nell’era del Terzo Rinascimento. Perché oggi la nostra gente non è più la stessa di ieri».

Il Governo dell'Uzbekistan ha attuato una serie di riforme in tutti i settori, compresa la cultura, l'arte e il design. In particolare sono stati adottati i decreti presidenziali "Sulla strategia delle iniziative per l'ulteriore sviluppo dell'Uzbekistan", "Sulle misure per l'ulteriore sviluppo e miglioramento della cultura e delle arti", "Sull'approvazione della strategia di sviluppo innovativo dell'Uzbekistan per il 2019-2021".

I suddetti decreti prestano particolare attenzione alle arti e al design. Al fine di aumentare l'efficacia delle riforme in corso si sta promuovendo la moda e l’arte attraverso gli scambi culturali e didattici con le varie Accademie e Atenei di tutto il Mondo specializzati in questi settori. Queste importanti collaborazioni sono possibili in special modo grazie al prestigioso Istituto Nazionale di Belle Arti e Design “Kamoliddin Bekhzod” (NIFAD), la principale Accademia dell'Uzbekistan di formazione professionale delle arti e del design con i docenti più qualificati nelle discipline della storia dell’arte, del design e della moda.

La cooperazione con istituti stranieri è fondamentale per gli studenti per acquisire maggiori competenze, avendo l'opportunità di frequentare Università di tutto il Mondo. La maggior parte degli studenti che hanno studiato al NIFAD si stanno facendo conoscere con il loro lavoro creativo in tutto il mondo: Giappone, Malesia, Paesi Bassi, Germania, Italia, Turchia, Corea del Sud, Russia e molti altri Paesi.

L'Uzbekistan ha una cultura e tradizioni secolari nella moda e nel design. Durante il regno di Amir Temur (noto come Tamerlano in Occidente) e dello stato Temuride, una grande importanza era attribuita alla cultura dell'abbigliamento. L'ambasciatore spagnolo Ruj González de Clavijo, che visse nel palazzo di Amir Temur, scrisse il diario “Viaggio a Samarcanda” dove racconta che durante i suoi 
viaggi Amir Temur portò nel Paese abili artigiani che crearono splendidi abiti, oltre a tendaggi e altri complementi di arredo.

L'abbigliamento è fondamentale nella storia del popolo uzbeko, non rappresenta solo un indumento, ma anche la gloria dello stato, è l'espressione dell'orgoglio nazionale, incarna una storia secolare, antiche tradizioni e cultura popolare.

Negli ultimi anni il design è diventato una delle forme d'arte più popolari in Uzbekistan, ciò è dovuto allo sviluppo delle relazioni di mercato, alla crescita delle piccole e medie imprese, all'intensificazione delle relazioni internazionali e all'informatizzazione della società.

Anche in Italia l'Uzbekistan ha voluto portare la sua cultura e le tradizioni secolari nella moda e nel design. In particolare, recentemente, sono stati stabiliti contatti diretti tra la famosa Scuola di Moda Polimoda di Firenze e il NIFAD. I due istituti stanno attualmente elaborando congiuntamente forme di cooperazione accademica nel campo della moda e del design.

Inoltre la scorsa estate è stato firmato un Memorandum of Understanding tra l'Università Europea di Design (UED) di Pescara e il Tashkent Institute of Textile and Light Industry (Uzbekistan). Nel 2019 la delegazione UED ha preso parte alla Tashkent Fashion Week con una sfilata dell'esclusiva collezione donna del giovane designer italiano, laureato all’UED, David Di Iorio.

Oltre a ciò l'Uzbekistan Textile and Garment Industry Association collabora con il Milan Fashion Center e partecipa regolarmente a mostre e sfilate al Mad Mood Milano.

Numerosi sono gli accordi di cooperazione tra Aziende e designer uzbeki e italiani, dove i fashion designer uzbeki hanno la possibilità di far conoscere le proprie creazioni ispirate ai modelli della loro tradizione, ricchi di ricami decorativi, tessuti con stampe floreali, dai colori tipici della nazione. Fonte principale di influenza creativa sono le ricche tradizioni nazionali del Paese, la bellezza della natura, gli antichi monumenti architettonici e la storia della madrepatria.

L’abbigliamento ha un importantissimo ruolo, oltre che economico, rispecchia la società in cui viviamo, cambia, muta, a seconda del periodo storico, e non possiamo ignorarlo, ogni governo ha il dovere di implementare lo sviluppo del settore della moda e del design e delle relative relazioni internazionali.





martedì 15 giugno 2021

Ritorna l’evento più atteso della Capitale il “Summer Fashion and Art 2021” Gran Galà di Moda, Arte e Solidarietà della stilista Eleonora Altamore




Il 19 giugno 2021 alle ore 18 avrà luogo a Roma presso la residenza della stilista Eleonora Altamore la VI Edizione dell’attesissimo Gran Galà di Moda, Arte e Solidarietà “Summer Fashion and Art 2021” della stilista Eleonora Altamore. 

 

Il progetto dal titolo “Futurismo Astrale” è stato ideato e curato nella direzione artistica dalla stessa stilista che ha studiato con minuzia tutti i dettagli e con il suo raffinato e originale stile ha realizzato una perfetta alchimia tra creatività, cultura e arte. 

 

Il quadro moda è rappresentato dalla sfilata Haute Couture del Brand Eleonora Altamore Fashion Luxury dal titolo “Cassiopea Collection”. La collezione è ispirata al futurismo e in particolar modo ai dipinti e artisti della sua terra di origine: la Sicilia. 

 

Dichiara la stilista: ”In un lontano viaggio acquistai un libro che trattava di futurismo in Sicilia ed illustrava la prima mostra di artisti futuristi siciliani dei primi anni ‘20, tra Palermo e Taormina. Artisti meno conosciuti come Corona, Rizzo, Varvaro, D’Anna, realizzarono delle opere straordinarie utilizzando le nuove tecniche dell’aeropittura, con forme geometriche essenziali, dinamiche, plastiche, che portarono una ventata di novità in Sicilia, in risposta ai futuristi più noti del periodo come Balla, Marinetti, Guttuso, Boccioni. Sfogliando quel volume riccamente illustrato, avvenne in me l’ispirazione creativa e cominciai a sviluppare “Cassiopea” la collezione moda che prende il nome di una stella, perché le stelle ci regalano una visione romantica e misteriosa, luminose, lontane, accompagnano il nostro percorso di vita, irraggiungibili, ci regalano sogni ed immaginazioni terrestri ed extraterrestri. Cassiopea Collection distingue ogni abito ed accessorio con il nome di una stella. Dal pensiero avanguardista del “Manifesto” del Marinetti, nella mia personale interpretazione, le distanze temporali si annullano, si frantumano, si amalgamano, si solidificano per costruire un nuovo progetto che volge lo sguardo al futuro dando vita ad abiti dalle linee rigorosamente geometriche, dai colori e forme scolpite come fossero incisi in una tavola pitagorica dalla matrice simmetrica. Dalla visione della “Metamorfosi cosmica” del dipinto di Giulio D’Anna è nato l’abito simbolo di questa collezione stellare, ricoperto da una scintillante cascata di stelle, prende il nome di “Via Lattea”. Cassiopea collezione conceptual futurista è portatrice di un messaggio che si proietta oltre la dimensione terrena, legame imprescindibile tra passato e presente, che illumina l’odierno e spazia nel futuro”. 

 

Per quanto riguarda l’arte sarà una collettiva tutta al femminile. Quest’anno saranno sei le artiste presenti con le loro opere: Patrizia Dalla Valle, Lorenza Altamore, Maris Schiavo, Francesca Altamore, Aida Abdullaeva e Ester Campese. 

 

Per la solidarietà, questa edizione sarà a favore della Fondazione ANT Italia Onlus, assistenza nazionale tumori, la più ampia realtà no profit in Italia per l’assistenza socio-sanitaria domiciliare gratuita ai pazienti oncologici (www.ant.it).

 

La serata sarà presentata dall’attrice di cinema e teatro Patrizia Pellegrino, testimonial del brand Altamore sarà l’attrice Milena Miconi. Il critico d’arte Prof. Enzo Dall’Ara presenterà gli artisti, si proseguirà con la sfilata “Cassiopea Collection” di Eleonora Altamore, la cena buffet accompagnata dai pregiati vini dell’Azienda Vitivinicola “Sancarraro” della famiglia Anselmi che coltiva vigneti da generazioni e produce uve di alta qualità nei vitigni in Sicilia, nei territori di Marsala, Petrosino e Mazara del Vallo, tra i più grandi al mondo per quantità d’uva conferita e ricchezza di viti presenti (www.sancarraro.eu)

 

L’evento proseguirà con la lotteria solidale che metterà in palio alcune preziose creazioni del brand Altamore Fashion Luxury, una delle opere delle sei artiste, un’opera d’arte contemporanea donata dalla “Fondazione Menotti Art Festival Spoleto”, presieduta dal Prof. Luca Filipponi, dell’artista Silvio Craia, due long weekend nelle suite dell’Hotel “Mahara” a Mazara del Vallo, offerte dal proprietario Antonino Sammartano, da utilizzare nel corso del 2021, più un walking tour guidato dal Dott. Antonello Longo, per un'emozionante vacanza in Sicilia, tra mare, natura incontaminata, cultura e storia.

 

In finale con la magica coreografia di spettacolari giochi pirotecnici dell’Azienda Pirofantasy (www.pirofantasy.it) che vanta più di 20 anni di esperienza e realizza tutte le esibizioni più moderne, uniche ed esclusive  di fuochi artificiali, si potrà ammirare e gustare la fantastica e gigantesca torta artistica “Lettrice futurista”, ispirata dall’opera del futurista Giulio D’Anna. 

 

Durante la manifestazione si esibiranno le pianiste Barbara Cattabiani e Stella Camelia Enescu, la soprano Sara Pastore, la jazz vocalist Cinzia Tedesco e Tiziana Berardi che reciterà un canto della Divina Commedia, per celebrare i 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta Dante Alighieri. 

 

Il “Summer Fashion and Art” proseguirà con musica dal vivo e DJ set.

 

Sarà presente un ricco parterre di personaggi del mondo dello spettacolo, del cinema, della televisione, della cultura e giornalisti di varie testate di carta stampata e online.

 

L’Associazione Tota Pulchra, presieduta da Monsignor Jean Marie Gervais, Prefetto Coadiutore del Capitolo Vaticano, sarà media partner.

 

L’happening è realizzato anche grazie al sostegno della Contessa Erika Emma Fodré, Ambasciatrice dell’Ordine Mediceo per lo scambio tra le culture Italia e Ungheria.

 

Gli Hair Stylist “Spettinati” cureranno le acconciature delle modelle, un team di cinque professionisti: Giuliano Tiberi, Antonio Renzoni, Luca Iannilli, Giulia Pulcini e Alessandra Cacialli, tutti figli d'arte, allievi e poi assistenti, maestri, direttori della prestigiosa A.R.A. Accademia Romana Acconciatura che ha sfornato tra i migliori professionisti del settore (www.spettinati.it).

 

Fotografo ufficiale del Summer Fashion and Art che immortalerà la serata con le sue splendide immagini sarà il professionista della fotografia Valerio Faccini. 

 

L’evento si svolgerà nel rispetto delle normative vigenti anti Covid-19. 










 





Eleonora Altamore


Milena Miconi 

Patrizia Pellegrino





giovedì 27 maggio 2021

Grande successo per Giada Sebastiani e la sua cover “Promettimi”, in attesa del suo prossimo album

Giada Sebastiani, Cover di Elisa "Promettimi"



Grande successo per la vocalist Giada Sebastiani con la sua cover “Promettimi”, il famoso brano di Elisa, che in pochi giorni ha ottenuto migliaia di visualizzazioni su YouTube con il video prodotto nello studio di registrazione milanese “Novenove Studio”. 

Giada Sebastiani con grande talento, esegue magistralmente il bellissimo pezzo di Elisa. La sua non è solo una bella voce, ma ciò che colpisce è la sua interpretazione. Giada canta con il cuore e lo si percepisce subito, elemento più importante anche della perfezione della tecnica vocale, talvolta anche più della voce, perché la musica deve trasmettere prima di tutto emozione. 

Giada Sebastiani è figlia d’arte, sua madre, Mirella Caponetti, è una cantante lirica considerata dalla critica una tra le più belle voci di contralto del panorama lirico e da lei ne ha ereditato il timbro, l'eleganza e la potenza. Suo padre, Umberto Sebastiani era un basso/baritono. Vive a Padova, si è laureata in Scienze per l'Investigazione e Sicurezza e in Scienze e Tecniche Psicologiche. Studia la tecnica del Bel Canto con la madre e per la parte moderna si perfeziona con il Maestro Stefano Sbrignadello.

Ha partecipato a svariati concerti insieme alla madre e la sua jazz band che spaziavano dalla musica lirica alla musica jazz, dove ha potuto tirare fuori la sua “anima blues”.

Dopo questa cover il prossimo step sarà l’uscita di un Album con brani blues e pop.

“Il canto” - dichiara Giada - “è la mia passione, la mia vita, è ciò che mi rende davvero felice e mi piacerebbe trasmettere al pubblico lo stesso sentimento. Adesso il mio obbiettivo principale è rafforzare la mia identità artistica”.






mercoledì 26 maggio 2021

Ville e Resort firmati Egon von Furstenberg




Le moderne e lussuose soluzioni d'arredo della Maison Egon von Furstenberg arricchiscono di fascino e bellezza non solo le nostre case, ma adesso le troviamo anche in due progetti di recente realizzazione. Sempre in linea con lo stile della Maison e il lifestyle che rappresenta il suo cliente.

Sorge a Fort Lauderdale in Florida “Villa Laguna Drive”, una maestosa ed incantevole villa situata su una striscia di terra pianeggiante con vista mozzafiato sulla foce del New River che coniuga spazi interni ed open-air dalle atmosfere sofisticate e di grande charme, che si fondono magnificamente con la cornice naturale circostante. La Villa si estende su una superficie molto suggestiva in una delle località più belle della Florida. Circondata da ampi giardini, una piscina a sfioro e da un'ampia terrazza che ha dato vita a interni luminosi e accoglienti caratterizzati da un’estetica unica e da un'eleganza senza tempo. Entrando si ha l’opportunità di esplorare l’affascinante soggiorno che presenta una ricca selezione di arredi tra i più recenti delle collezioni di Epoque by Egon Furstenberg tra cui divani imponenti, poltrone a guscio, e pouf. La sala da pranzo propone, invece, diverse sedute tutte attorno ad un elegante tavolo con base in acciaio bronzato e top in marmo. La sleeping area è caratterizzata da particolari testiere a motivi geometrici dalle imponenti altezze fino a toccare il soffitto, per rendere più confortevole il letto e il nostro sonno, con un insieme di numerosi complementi ed accessori del brand Epoque by Egon Furstenberg.

Un progetto casa improntato sul concetto del lusso e dell’Italian Style. A sottolinearlo è lo stesso Vincenzo Merli, Art Director della maison: “l’arredamento per noi è un concetto prezioso, sa donare l’eleganza naturale alla casa, evoca suggestioni senza tempo, è come il tessuto di un abito d’Alta Moda, merita di essere confezionato su misura, scelto, tagliato secondo i desideri del committente. Questa trasposizione del concetto di Haute Couture nell’arredamento è stata una formula vincente; più che concentrarci sul prodotto offerto, che peraltro è di altissima qualità, abbiamo preferito dedicarci a soddisfare i desideri del cliente, anche i più esigenti”.

E’di questo ultimo periodo anche l’apertura del lussuoso Resort "Tre Fontane", un progetto esclusivo che sorge all’interno di un parco storico che si inserisce armoniosamente nella splendida cornice naturalistica del Golfo di Napoli e precisamente a Portici. Comprende 60 spaziose suite di cui 50 fronte mare. All’interno si percepisce immediatamente lo stile dal design contemporaneo, dalle enormi finestre ai materiali scelti per i rivestimenti come marmi, gres, resine decorate, pietre semipreziose e acciaio. Il resort si amplia ancora con 3 sale riunioni e un ristorante che gode di un’invidiabile vista sul mare. Gli spazi lounge ospitano numerosi prodotti della collezione Epoque by Egon Furstenberg, tutti appartenenti alla linea Excence, divani e poltrone che con il loro design dalla forma avvolgente offrono una piacevole sensazione di raffinata accoglienza e comodità. A completare l’ambiente tavoli in acciaio con top in cristallo, quadri in velluto stampato con decorazioni in resina decorata e un insieme di complementi ed accessori. Le suite comprendono differenti modelli di letti, caratterizzati sempre dalle testate imponenti con applicazioni in acciaio. Ad arricchire gli spazi, divani, poltrone, mobili, quadri e oggetti di design in stile con l'arredamento. Il tutto all’insegna dell’esclusività, dell'eleganza e del comfort.

Questi ambiziosi progetti offrono un prezioso contributo al settore dell’arredo, che da sempre ha avuto una grande influenza nello sviluppo della griffe, una strategia, questa, che si affianca a quella legata al mondo degli interior designer ed architetti che sempre più richiedono prodotti custom made, capaci di fornire alle nuove residenze di lusso ed hotel un tocco di unicità e di stile del tutto particolare. Oggi il marchio oramai è riconosciuto a livello nazionale ed internazionale come uno tra i produttori di eccellenza. “Il successo - afferma Vincenzo Merli - si fonda sullo studio del design, sull’arte della lavorazione e sulla selezione accurata dei materiali di alta qualità, senza dimenticare l’impegno nel proporre uno stile elegante e la ricerca del lusso sempre contraddistinto dal Made in Italy, sinonimo di qualità, fascino e tradizione”.

Epoque by Egon Furstenberg, una Home Collection all’insegna dell’equilibrio tra stile classico e moderno che guarda al passato ma con un giusto mix tra tradizione e design tecnologico che fa sì che i prodotti mantengano quel fascino inalterato nel tempo. Ogni modello ha una sua unicità data dalla maestria con cui è confezionato. Ogni lavorazione, ogni dettaglio, ogni rifinitura sono l’espressione di sintesi tra l’artigianato e l’industria, con l’utilizzo di materiali nobili come tessuti e pellami che diventano parte integrante nel rivestimento di tutti i modelli. La selezione di quest’ultimi tiene presente sempre l’aspetto ecologico che garantisce il rispetto dell’ambiente. 

La passione e il talento creativo è il successo del brand che ha dato vita all’arte di arredare.


www.egonvonfurstenberg.com
www.epoquebyegonfurstenberg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vincenzo Merli, Art Director Maison Egon von Furstenberg


mercoledì 28 aprile 2021

INTERVISTA ALLA CELEBRE CANTANTE NOA


La voce straordinaria della celebre cantante internazionale Noa, pseudonimo di Achinoam Nini, è conosciuta in tutto il mondo. Nel corso di oltre 30 anni di carriera ha collaborato con grandi artisti italiani e stranieri: Nicola Piovani, Pat Metheny, Gilberto Gil, Quincy Jones, solo per citarni alcuni. In occasione del lockdown per il Covid-19 Noa è stata scelta dal Ministero degli Esteri per diffondere nel mondo un messaggio video di promozione della cultura italiana assieme ad Andrea Bocelli, Renato Zero, Alberto Angela, Mezzotono, Tiziano Ferro, Massimo Ranieri, Mario Biondi, Gilberto Gil, Paolo Conte, Uto Ughi.

Le sue canzoni sono fortemente influenzate dall'ambiente israeliano, i suoi dolori (la guerra, il terrorismo) e le speranze. 

Nata a Tel Aviv da una famiglia di ebrei yemeniti costretti a fuggire dal loro paese a causa dell'ostilità seguente alla proclamazione dello stato d'Israele, a due anni si trasferisce con la famiglia a New York, dove il padre, docente universitario, aveva ottenuto un incarico. All'età di 17 anni decide di fare ritorno in Israele, dove presta servizio militare obbligatorio per due anni. In Israele conosce il medico pediatra Asher Barak, da lei soprannominato "angelo dallo stetoscopio rosa", che in seguito sposerà. Dal matrimonio nascono tre figli: Ayehli, Enea e Yum. Al 1991 risale il suo debutto come cantante. Noa diviene celebre anche all'estero per i concerti dal vivo e tournée, in coppia col chitarrista Gil Dor. Tantissimi i riconoscimenti ricevuti: Premio Artista per la Pace, Premio della Critica del Festival della canzone italiana "Mia Martini" al Festival di Sanremo 2006, Premio Pace e Libertà istituito dal Comune di Crotone, Premio Tenco, Premio Maria Carta, Premio di "Fatti di Musica", rassegna del miglior live d'autore (Santuario di San Francesco da Paola), Premio "Horcynus Orca" per il suo impegno nella promozione del dialogo fra Israele e paesi arabi e nel riconoscimento dei diritti delle donne in Medioriente, Premio "Taobuk Award", assegnato da Taobuk per il suo impegno per la pace nel mondo, Premio "Un Ponte tra le Stelle" per l'impegno a favore dei Diritti Umani di "Fatti di Musica Festival" a Cosenza. 

Il 30 aprile 2021 uscirà il suo nuovo Album "Afterallogy": un titolo che evoca il tempo di riflessione provocato dall'isolamento a cui ci ha sottoposto questo delicato momento storico, un'epoca di transizione che ci invita a guardare indietro per cercare il senso del nostro presente. Saranno ripercorsi nell'intero progetto discografico i più grandi classici del jazz, dalla musica afroamericana a Broadway.

In occasione del suo ultimo lavoro le ho fatto alcune domande: 

Dopo il successo di “Letters to Bach”, adesso ritorna con un nuovo album interamente composto da standard jazz, intitolato “Afterallogy”, oltre alla musica classica e al jazz, quali altri generi musicali ama? After the international success of “Letters To Bach”, now you are back with a new jazz album, entirely composed of jazz standards entitled "Afterallogy", besides classical music and jazz, what other musical genres do you love?

"Non penso in termini di genere, preferisco percepire la musica come musica e relazionarmi a ogni artista, o composizione, separatamente, giudicandola dalla sua qualità, innovazione, impatto emotivo, ecc ... indipendentemente dal genere". "I do not think in terms of genre, I prefer to perceive music as music, and relate to every artist, or composition, separately, judging it by its quality, innovation, emotional impact, etc…regardless of genre". 

Dove nasce il suo amore per la musica e il canto? Where does your love for music and singing come from?

"Ho iniziato molto giovane ... cantando, componendo, suonando il piano, ballando, recitando ... disegnando ... sono sempre stata immersa nell'arte. Mio padre e mia madre cantano entrambi magnificamente ma non professionalmente". "I started at a very young age…singing, composing, playing piano, dancing, acting…drawing…I was always immersed in art. My father and mother both sing beautifully but not professionally".

Ha alle spalle oltre trent’anni di carriera, a che età ha iniziato a cantare? You have over thirty years of career behind you, at what age did you start singing?

"All'età di 3 anni, poi coro da 6 anni. Posso dire da tutta la mia vita". "Age 3, then choir form age 6. It’s a lifetime…".

Nel suo nuovo Album “Afterallogy” ha scelto il jazz per comunicare un messaggio universale: l'Amore. Dostoevskij diceva: ”La bellezza salverà il mondo”, ma non è forse l’amore la forza motrice che ci salva da tutto? In your new album "Afterallogy" you chose jazz as a means to communicate a universal message: Love. Dostoevskij said: "Beauty will save the world", but isn't love the driving force that saves us from everything?

"L'amore è sicuramente un sistema operativo migliore dell'odio, della paura e di altre emozioni negative. L'amore è uno stato d'animo, un modo illuminato, generoso, sensibile e gentile di camminare nella vita". "Love is definitely a better operating system than hate, fear, and other negative emotions. Love is a state of mind, an illuminated, generous, sensitive, kind way of walking through life".

La musica allieta la nostra psiche, in questo periodo difficile in cui tutti abbiamo più bisogno della musica, purtroppo gli artisti sono quelli che sono stati i più penalizzati insieme a tutto il comparto artistico in generale, cosa, secondo lei, dovrebbero fare le istituzioni per aiutare questo settore?Music cheers our psyche, in this difficult period in which we all need music the most, unfortunately, the artists are the ones who have been the most penalized together with the whole artistic sector in general, what should institutions do to help this sector?

"Ci dovrebbe essere un enorme sostegno alle arti e un enorme incentivo affinchè l'arte non si fermi. Meglio, secondo me, aprire musei e teatri con restrizioni, che tenere tutto chiuso. Le persone hanno bisogno dell'arte, è come l'ossigeno. E l'arte, in questo periodo, non può essere una cosa commerciale. Deve solo ESSERE. Naturalmente, sono necessari enormi sussidi per mantenere a galla il mondo dell'arte in questa situazione, come è successo nel resto del mondo che si sta riprendendo da questa orribile pandemia". "There should be massive support of the arts, and massive incentive to continue art in every possible way. Better in my opinion to open museums and theaters with restrictions, than to keep everything closed. People need art, it is like oxygen. And art, in this period, cannot be a commerical thing. It just needs to BE. Of course, huge subsidies are needed to keep the world of art afloat in this situation, as the rest of the world recovers from this horrible pandemic".

E’ un’artista che si è sempre distinta per il suo impegno sociale e civile, in Italia e nel suo Paese, quali sono gli obbiettivi ancora da raggiungere per quanto riguarda questi temi? You are an artist who always stands out for your social and civil commitment, in Italy and in your Country, what are the goals still to be achieved in this regard?

"La strada è molto lunga. Abbiamo ottenuto molto, ma ci sono tante cose che ancora non vanno nel mondo ... sappiamo tutti cosa sono: riscaldamento globale, abuso dei diritti umani, razzismo, xenofobia, misoginia, estremismo (soprattutto religioso), autoritarismo, deterioramento di principi democratici, proliferazione di bugie e fake news, fascismo .. e molto altro ancora". "The road is very long. We have achieved much, but there are so many things that are still wrong with the world…we all know what they are: global warming, abuse of human rights, racism, xenophobia, mysogony, extremism (especially religious), authoritarianism, the deterioration of democratic principles, the proliferation of lies and fake news, fascism, ..and so much more".

Lei ha ricevuto tantissimi premi, ha una carriera di successo alle spalle, c’è qualcosa che vorrebbe ancora fare, un obbiettivo da raggiungere, un sogno nel cassetto, o si sente già realizzata così? You have received many awards, you have a successful career behind you, is there something you still want to do, a goal to achieve, a secret wish, or do you already feel fulfilled?

"C'è così tanto da fare! Tanta musica da scrivere e suonare, tanti cuori da far battere e persone fantastiche da incontrare, tanto da cui trarre ispirazione, tanto da imparare, tanti luoghi da visitare, più attivismo, più sostegno per la pace e per i diritti umani, tanto amore da dare e  da ricevere!". "There is so much to do! More music to write and play, more hearts to touch and amazing people to meet, inspire and be inspired, more to learn, more places to visit, more activism, more support of peace and human rights, more love to make and take!".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

giovedì 15 aprile 2021

LENOIRE TORNA COL SUO NUOVO SINGOLO "SENZA META"


“Senza Meta” è il nuovo singolo di Lenoire, disponibile dal 10 aprile su tutte le piattaforme digitali distribuito da Visory Records. L’artista, tra le prime voci femminili della musica latina in Italia, torna dopo un periodo di silenzio con un brano dalle sonorità fresche e romantiche, prodotto da Mike Dyvoc e Jeypa. Una ballad latina che cattura nella storia di un amore “senza Meta e senza Tempo”.

Lenoire è una cantante italiana, tra le prime esponenti del genere Reggaeton dal 2015. È stata la prima artista italiana ad aprire un concerto di Natti Natasha come Special Guest. Nel 2018 esce il suo primo singolo “Tu Reina” che arriva tra i primi 5 posti della classifica “Mejor Canción Latina Urbana” e nel 2019 “Tu Reina” conquista il terzo posto ai LATIN MUSIC AWARD di Milano. Nel 2019 esce il suo secondo singolo “Quiero Más”, mentre nel 2020 Lenoire fa uscire il suo primo singolo in italiano “SOLITA”.

Rivoluzionando totalmente la sua immagine, dopo un anno di lavoro in studio col suo team l’artista torna sulla scena con “Senza Meta”. Proiettata in un mondo futuristico, Lenoire è l'evoluzione. Il suo stile cyber rappresenta la rinascita, la libertà di esprimersi in un mondo virtuale che si connette con la realtà.

Links: 

https://www.youtube.com/watch?v=-JYDrqgX-u8
https://www.youtube.com/channel/UC7dUwAezjOYTX6-13eE2PIA
https://www.instagram.com/lenoire_official/
https://backl.ink/146054563
https://www.tiktok.com/


Lenoire - Senza Meta

giovedì 8 aprile 2021

Da Gaia Caramazza, l'ultima tendenza moda, i gioielli “Gea For Man”


Perché solo le donne devono desiderare i gioielli? E’giunto il momento anche per l’uomo! L’ultima tendenza moda la propone Gaia Caramazza, la jewelry designer romana che dopo il successo ottenuto con la Collezione Gea, presentata ad Altaroma nel “Creative District Fashion Film” presenta la sua prima capsule collection “Gea for Man”. 

Da tempo i gioielli sono tornati ad essere un complemento di stile fondamentale nel guardaroba maschile, pubblicizzati ed indossati da star del cinema e dello sport. “Gea for Man” non solo a loro si ispira, ma a tutti gli uomini che hanno una forte e spiccata personalità.

Collane e spille sono realizzate a mano in argento e pietre naturali, plasmate mediante le tecniche della fusione a cera persa e della lavorazione al banchetto. Le forme sono ispirate alla vegetazione terrestre e a quella del mare che tornano rigogliose e preponderanti, gioielli unici che hanno l’esclusivo privilegio, mediante la loro duttilità, di mutare nella forma e nel loro utilizzo.

Puro “Made in Italy” è quello di Gaia Caramazza, passato e presente si fondono in tutte le sue creazioni, dando vita a un’interpretazione originale e senza tempo, di cui seduzione, bellezza ed originalità, ne sono l’essenza.




Gaia Caramazza