Pubblicità

mercoledì 31 maggio 2017

La XII Edizione del “Premio Margutta - La Via delle Arti” ai Mercati di Traiano a Roma



Il “Premio Margutta - La Via delle Arti”, uno dei più prestigiosi appuntamenti culturali a livello nazionale, programmati nella città di Roma, ideato dall’art director Antonio Falanga, nel 2017 giunge alla sua dodicesima edizione.
La manifestazione, che si avvale degli autorevoli Patrocini di Roma Capitale - Assessorato allo Sviluppo Economico Turismo e Lavoro, della Regione Lazio e dell’Associazione Internazionale di via Margutta, anche quest’anno si separerà idealmente dalla magica atmosfera della mitica “Via” per approdare il 6 giugno p.v. alle ore 20:00 in una nuova e prestigiosa sede istituzionale della capitale: il complesso archeologico dei Mercati di Traiano, un esteso insieme di edifici di epoca romana situato sulle pendici del colle del Quirinale, che dal 2007 ospita il "Museo dei Fori Imperiali".
L’iniziativa prodotta dalla “Together eventi comunicazione” e organizzata in stretta sinergia con la “P&G Events” di Grazia Marino, vanta anche una forte vocazione sociale grazie alla collaborazione instaurata da alcune edizioni con ActionAid, organizzazione impegnata nella lotta contro la povertà e l’esclusione.
L’evento, condotto da Cinzia Malvini giornalista di moda e costume, ha nei suoi intenti istitutivi quello di celebrare e riportare l’attenzione generale su uno dei luoghi più famosi della città eterna: “Via Margutta”, dichiarata un museo d’arte a cielo aperto e definita unanimemente una tra le vie dell’arte e della creatività più celebri al mondo.
Autorevoli e prestigiose saranno le personalità alle quali verrà conferita la famosa scultura del “Premio Margutta - La Via delle Arti”, che prende ispirazione dalla celebre “Fontana degli Artisti” del 1927, opera dell'architetto Pietro Lombardi, e che quest’anno è stata realizzata dal famoso orafo Gerardo Sacco. I materiali utilizzati per la creazione sono il bronzo placcato in oro 24Kt e il travertino per ricordare la fontanella rionale; sotto la sagoma del premio sono state aggiunte due maschere della tragedia Greca scolpite a mano e lavorate con la tecnica della fusione a cera persa in bronzo argentato a 1000/000, in tiratura limitata di 12 pezzi.
Il “Premio Margutta – La Via delle Arti” Anno 2017 sarà conferito: per la sezione arte alla DOMVS Bulgari, un vero e proprio piccolo museo situato al primo piano del negozio storico di Bulgari in via Condotti 10, nel quale è possibile ammirare solo su appuntamento le creazioni di alta gioielleria della Collezione Heritage realizzate dalla Maison nel corso di oltre 130 anni, documenti d’archivio e bozzetti d’epoca; per la sezione giornalismo ritira il premio la Dott.ssa Ida Colucci Direttrice del telegiornale della seconda rete Rai; per la sezione cinema conferimento a due fra i principali protagonisti del cinema italiano Carolina Crescentini e Alessio Boni; il premio per la sezione teatro ad una delle figure artistiche più poliedriche del panorama nazionale, Elena Sofia Ricci; ritira il premio per la sezione televisione Tiberio Timperi, volto tra i più noti di casa Rai; sempre in casa Rai il premio per la Press/News sarà conferito al giornalista del TG1 Alessio Zucchini; per la sezione fiction il premio va al giovane e affascinante attore Flavio Parenti; per la sezione editoria ritira il premio il Direttore Editoriale del Il Giornale OFF Edoardo Sylos Labini; il premio per la sezione musica va ad uno dei talenti più versatili della canzone italiana Noemi; per la sezione moda il premio viene conferito a CANGIARI, in dialetto calabrese “Cambiare”, il primo marchio di moda etica di fascia alta italiano, nato nel 2009 da GOEL Gruppo Cooperativo, la sua produzione si distingue per i capi rifiniti sartorialmente con esclusivi tessuti biologici realizzati a telaio a mano. L’iniziativa mira a valorizzare anche le eccellenze produttive che animano e operano in via Margutta, nell’occasione sarà premiata Tina Vannini creatrice insieme al marito Claudio del progetto Il Margutta vegetarian food&art, conosciuto a livello internazionale sia come l’eccellenza italiana della cucina vegetariana e vegana, sia per essere una delle gallerie d’arte contemporanea più attive del panorama romano.
La Kermesse, oltre a celebrare con il prestigioso “Premio Margutta - La Via delle Arti” i principali protagonisti del mondo della cultura e dell’arte del nostro bel Paese, è ritenuta da sempre una prestigiosa “vetrina” ideata per promuovere le principali realtà imprenditoriali nazionali, alle quali durante l’evento verrà conferito il Premio “Italian Style”. Tre i conferimenti per l’Edizione 2017: il primo a “Margutta Home” uno showroom al centro di via Margutta interamente virtuale, dove la passione per l’arredamento si sposa con quella per la tecnologia. Margutta Home ripropone in chiave hi-tech ed in maniera altamente innovativa gli allestimenti degli storici Marseglia Home e Marseglia Center, due realtà con una superficie complessiva di oltre 10.000 mq situati al confine tra Lazio, Campania e Molise. Un luogo originale che rappresenta uno dei primi esempi di showroom digitali realizzati in Italia; il secondo premio sarà assegnato ad Antonella Frontani, giornalista e scrittrice, vicepresidente di Film Commission Torino Piemonte, che ha lavorato alla creazione di un progetto gratuito di educazione cinematografica per le scuole, gestito dalle eccellenze della cinematografia piemontese; ultimo conferimento a Gino Tozzi, Senior Private Banker e membro del Comitato Wealth Management di FinecoBank, tra i più affermati professionisti del mondo della consulenza.
Grazie all’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale e alla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali che hanno reso possibile programmare l'evento oltre ai Partner e alle varie professionalità: FinecoBank la banca diretta multicanale del gruppo UniCredit, una delle maggiori reti di consulenza in Italia, e tra i leader nel settore del Private Banking; lo showroom Gerardo Sacco di via Margutta, che racchiude al suo interno alcune delle sue creazioni più iconiche, come “Mediterraneo”, “Mito” e “Magia”, gioielli densi di valori simbolici, magici e scaramantici, a partire dalle trottole e dai pupi siciliani; Il Margutta vegetarian food & art, portabandiera della cucina vegetariana e vegana in Italia, promuove una cultura del cibo sano, giusto e sostenibile, che si avvale anche del nutrimento dell’arte e dello spettacolo, per un’esperienza a 360°; Paola Di Bari, Presidente del BDB Real Estate, della BdB Luxury Rooms e del “Museo dei Sognatori” che hanno sede in via Margutta, nel quale ospita nomi internazionali dell’arte moderna; l’Azienda vitivinicola Ciù Ciù, situata nelle splendide colline del Piceno di Offida (AP) è guidata da Walter e Massimiliano Bartolomei, che nella loro mission hanno sempre cercato di unire qualità, tradizione e territorialità, producendo vini che rispondono ai principi bio-vegan; Inesse Handmade Photography® di Stefano Snaidero, il quale può vantare anni di esperienza nel settore dei reportage di eventi, vincitore del premio Ziwa 2017 nella categoria fotografia; la TechnoElite, che ha curato il progetto di lighting-design della serata, professionisti di consolidata esperienza nel settore delle produzioni e degli allestimenti tecnologici di eventi.



Antonio Falanga

lunedì 29 maggio 2017

Passeggiando … in via Margutta a Roma




Nuovo ed interessante appuntamento, quello che è andato in scena ieri, nell’approssimarsi di un suggestivo tramonto su via Margutta a Roma. Da un’idea di Grazia Marino, titolare della P&G Events nasce il progetto “Passeggiando ... in via Margutta” un itinerario culturale sulla mitica “Strada” alla scoperta dei luoghi e dei protagonisti del ‘900.
Vari appuntamenti, per piccoli gruppi di persone interessate a scoprire uno dei luoghi di maggior fascino e suggestione, della Roma barocca. Una piccola Montmartre nel cuore della città, che ha conservato un carattere di separatezza e riserbo, l'atmosfera magica, e ancora intatta, che permea questa antica strada, originariamente a confine fra la città e la campagna, ha letteralmente stregato molti grandi artisti, cineasti e intellettuali del Novecento che la scelsero come personale e privato “buen retiro”: da Federico Fellini e Giulietta Masina ad Anna Magnani, passando per scrittori come Guido Ceronetti e Gianni Rodari, per scultori come Leonardo Bistolfi, Duilio Cambellotti, Pericle Fazzini e Umberto Mastroianni.
Storia, aneddoti e ricordi di via Margutta, vengono narrati e illustrati dallo storico dell'arte Mirko Baldassarre, che durante il suo percorso, è solito soffermarsi nei cortili dove erano presenti gli atelier dei principali pittori del periodo: Afro, Carla Accardi, Giacomo Balla, Nino Costa, Giorgio De Chirico, Renato Guttuso, Mino Maccari, Novella Parigini, Giulio Turcato e Renzo Vespignani.
Non solo arte e cultura nelle passeggiate di via Margutta, ma anche tanta creatività con gli “Aperitivi Moda” organizzati all’Hotel Art, da Grazia Marino in collaborazione con l’Ufficio Stampa Together eventi comunicazione di Antonio Falanga.
Ospite del primo appuntamento la stilista Annamaria Patronella, che negli spazi dell’antico collegio ora sede di uno degli hotel design più prestigiosi della capitale, ha presentato la Collezione Couture 2018 "Sognando Parigi" una libera interpretazione in chiave moderna degli abiti che Gertrude Bell, regina del deserto, avrebbe indossato oggi durante un suo soggiorno a Parigi. Tre quadri moda per proposte sartoriali per la mattina, cocktail e la gran sera.
“Passeggiando ... in via Margutta” afferma Grazia Marino, che oltre ad essere la promotrice dell’iniziativa, ricopre anche la carica di vice Presidente dell’Associazione Internazionale di via Margutta, fa presente che la strada sta rivivendo un nuovo fermento e non vuole vivere di solo memorie e ricordi stratificati. Grazie alle botteghe artigiane, alle gallerie d’arte e antiquarie che operano oggi sulla mitica via, è sempre più uno dei fulcri pulsanti della vita culturale romana.

Molti e prestigiosi gli ospiti intervenuti alla passeggiata su via Margutta, fra questi il Dott. Gino Tozzi Senior Private Banker FinecoBank, Francesca Carnevale Personal Financial Advisor FinecoBank‎, l’astrologo Stefano Giovanardi con la moglie Camilla Colozza, il Dott. Gaeta Emanuele e la moglie Avv. Luisa Durazzano.
Foto di Pietro Piacenti







La stilista Annalisa Queen presente con la sua nuova collezione "Contrasts" a Cannes e alla "Monte Carlo Fashion Week"




Annalisa Caselli fondatrice del brand Annalisa Queen ha esposto durante il Festival di Cannes, dal 17 al 28 maggio 2017, tre abiti della nuova collezione "Contrasts" per la primavera-estate 2018, nelle vetrine del leggendario Store di Galerie Lafayette di Cannes. La giovane stilista emergente è alla sua prima esperienza internazionale, da Cannes si trasferirà a Monte Carlo per presentare la collezione "Contrasts" alla Fashion Week, inserita nel calendario ufficiale per il 2 giugno.
Giovane e promettente, Annalisa Queen è una nuova leva del fashion system grazie alla sua formazione e al suo estro può suggerire moda e creatività, creare un sogno e diventare grande designer internazionale.
Gli abiti, arricchiti da accessori, sempre disegnati e realizzati da Annalisa Queen sono stati in esposizione in un Pop-up Store nel leggendario quartiere dello shopping di Cannes, durante gli ultimi giorni del Festival proprio per essere ammirati da clienti, ospiti e buyers. Annalisa ha scelto di esporre su manichino solo tre abiti molto diversi tra loro ma sempre appartenenti alla stessa collezione. Un tubino insolito realizzato con tre tessuti diversi di tre colori contrastanti dove predomina l'azzurro ghiaccio con inserti di pitone ecologico e di pizzo in sughero naturale. Un completo moderno e innovativo costituito da una minigonna interamente realizzata in tessuto di sughero abbinata ad un top in pitone ecologico e per rimanere nel tema del contrasto le maniche del top sono in tessuto rosso bordeaux. Ovviamente, vista la location e il momento glam del Festival, non poteva mancare l'abito da Gala che può essere trasformabile in abito da cocktail. L'abito rappresenta un gioco di colori cangianti tra le due tonalità del rosso bordeaux e del rosso aranciato. L'abito lungo è interamente in tessuto rosso bordeaux che ha la particolarità di essere utilizzabile anche retro-verso rivelando una tonalità più chiara di rosso-arancio. E' inoltre trasformabile, privandolo della parte sovrapposta che caratterizza la lunghezza, si scopre un tubino corto ideale per un cocktail di colore rosso-arancio. 
La collezione è accompagnata da accessori, borse e bracciali, realizzati con gli stessi tessuti degli abiti. Per questa collezione sono stati creati tre modelli diversi di borse: la Clutch esagonale, realizzata in pitone ecologico e tessuto rosso con decorazioni in oro, anche lei trasformabile come l'abito, con l'aggiunta della tracolla composta da una catena nascosta al suo interno. La Pochette composta da triangoli di tessuti diversi, rosso bordeaux, rosso-arancio e azzurro ghiaccio, con l'aggiunta di decorazioni in oro e la borsetta di sughero naturale con una "gonnellina" rosa e decorazioni in pitone ecologico. Anche i tre bracciali richiamano i tessuti della collezione: Il pitone ecologico, i colori rosso arancio dominanti e gli inserti in sughero naturale. Le chiusure sono tutte in bronzo.
La collezione "Contrasts" è personalizzata non solo dai contrasti di colore come il suo nome può indicarlo ma anche dalla presenza del pizzo realizzato in tessuto di sughero naturale. La lavorazione sartoriale contraddistingue le creazioni della designer completamente realizzate nell'Atelier di Annalisa Queen a Roma.

Galerie Lafayette di Cannes


venerdì 26 maggio 2017

CONCORSO CONSPIRACY CODE, UNA PROPOSTA PER IL CINEMA


Domenica 18 giugno al Pala Cavicchi in via Ranuccio Bianchi Bandinelli 130 a Roma, in collaborazione con Miss Spettacolo, Junior Spettacolo, “Il Peana Web Magazine” di Gisella Peana, Se7en Stones Productions e X Dream Production presenteranno “Concorso Conspiracy Code una proposta per il cinema”.
Il programma dell’evento sarà così articolato: dalle ore 10:00 alle ore 18:00 si effettuerà il casting per il film “Cospiracy Code” del regista Mario Cosentino; dalle 20:00 alle 23:00 avrà luogo il concorso “Una Proposta per il Cinema" in cui verranno assegnate 11 fasce (Miss e Mister “Una proposta per il Cinema”, nel quale potranno partecipare uomini e donne dai 18 ai 50 anni, Miss e Mister Tattoo dai 18 ai 50 anni , Miss Burlesque dai 18 ai 60 anni, Miss e Mister Fitness dai 18 ai 60 anni, Miss e Mister dai 14 ai 35 anni, Miss e Mister Over dai 36 a 70 anni, Miss e Mister Junior dai 3 ai 13 anni) da una giuria composta da: Il Patron di Miss Spettacolo Stefano Madonna, Dundar Kesapli Tg Com 24, il Talent Scout Camillo Del Romano, gli attori Costantino Comito e Mauro Proia, la Consulente d’Immagine e Direttrice del Magazine “II Peana Web Magazine” Gisella Peana, la cantante Clio, il regista Mario Cosentino, l’attrice e modella Emanuela Marini, il regista Giuseppe Racioppi, la Casting Manager Patrizia Ceruleo, il Compositore Maestro Gianni Errera, la scrittrice Maria Chiara Sacchetti e lo stilista Luca Toccaceli, i vincitori parteciperanno al film “Cospiracy Code”; dalle 23:00 alle 24:00 saranno presentati gli attori internazionali che faranno parte al film, le produzioni e sarà ufficializzata la data di inizio delle riprese; dalle 24:00 in poi sarà aperta al pubblico la discoteca in cui sarà possibile prenotare la cena a buffet.

PALA CAVICCHI
Via Ranuccio Bianchi Bandinelli, N 130, - 00178 Roma
Per prenotazioni, cena e iscrizioni telefonare ai seguenti numeri: 3312935883/3407267041/3206696367




giovedì 25 maggio 2017

CAPUT MUNDI INTERNATIONAL BURLESQUE AWARD SUMMER EDITION 2017



Se inizia a far caldo, gli unici capi ammessi sono piume, paillettes e lustrini. Il Caput Mundi International Burlesque Award, il primo Festival Nazionale dedicato all’Arte del Burlesque, ritorna nella capitale in versione estiva, dopo il grandissimo successo della manifestazione dello scorso novembre.
Ideato dalla performer e producer di fama mondiale Albadoro Gala, con la direzione creativa dell’imprenditore Silvio Cossi di Sdc Service, "Il Caput Mundi Summer Edition" si tiene a Roma dal 9 all’11 Giugno 2017, presso il Lanificio in via di Pietralata 159, all’interno del quale viene appositamente creato il primo Burlesque Village Italiano. Da ex fabbrica a centro di produzione culturale, il Lanificio è oggi un contenitore di idee e stimoli creativi che ha aperto un nuovo binario all’arte, alla musica, all’intrattenimento, alla ristorazione.
“L’edizione estiva” – spiegano gli organizzatori – “è dedicata agli artisti emergenti del burlesque e del boylesque, ed è destinata a diventare una vera e propria fucina dalla quale selezionare le nuove leve di questa affascinante arte. Al termine delle tre giornate, i vincitori della summer edition vengono ammessi di diritto alla quinta edizione del festival che si tiene ogni anno in autunno, per poter concorrere, così, all’ambito titolo di Papessa del Burlesque”.
Sono stati migliaia gli spettatori che hanno partecipato nel alle serate delle precedenti edizioni e tantissimi i follower da tutto il mondo che hanno visionato le pagine social della manifestazione. 
Saranno prsenti oltre centoventi artisti di calibro internazionale, tra cui Jett Adore, Vicky the Butterfly, Loulou D’vil, Medianoche, Mr Gorgeous, Janet Fischietto, Michelle l’Amour, Russell Bruner.
“Il Caput Mundi Award” ha registrato numeri da capogiro tra guest e pubblico. E’ un evento unico, un festival di burlesque mai realizzato prima in Italia, per la qualità artistica della proposta e la sua connotazione internazionale.
Non si assisterà solo a spettacoli all’insegna di stile, bellezza e costume vintage-retrò, ma anche concerti dal vivo, workshop, shooting e numerose iniziative per accompagnare i visitatori in un lungo e variegato percorso che apre dalla mattina fino a tarda notte.
Ognuna delle tre giornate della kermesse si articola in altrettante distinte fasi, stanziate in aree diverse del Lanificio.
Il Bazar Mundi apre i battenti il primo giorno della manifestazione, Venerdì 9 Giugno a partire dalle ore 16.00 fino alle ore 22.00 e si ripete sabato 10 e domenica 11 dalle ore 11.00 alle ore 22.00. Si tratta di un’area di 3000 mq, trasformata in un hub, nella quale sono ospitati oltre un centinaio di espositori, tra artisti, collezionisti e designer. Una mostra mercato per curiosare tra creazioni di moda, produzioni sartoriali, originali complementi d’arredo, piccola gioielleria in micro-scultura, accessori estrosi e tanto altro. Al suo interno, è previsto uno spazio dedicato all’esposizione e alla vendita di veicoli d’epoca su due e quattro ruote, una mostra del vinile e spazi barber in stile rigorosamente vintage. Per tutte le appassionate di abiti d’epoca, è allestita una suggestiva esposizione di preziose creazioni retrò della collezione Baci di Gala by Albadoro Gala, madrina del Caput Mundi Award.
Nel corso delle tre giornate si alterneranno inoltre, performance di burlesque, live band, corsi di ballo e il concorso Miss Pin Up WW2.
Centro nevralgico del festival la terrazza estiva sul tetto del Lanificio, che ha una capienza di oltre mille ospiti, nella quale si svolge l’intrattenimento serale a partire dalle ore 18.00, con aree di ristoro per aperitivi e cene accompagnate da live band e dj set.
Stile provenzale, tinte tenui, profumi di lavanda, caratterizzano uno dei ritrovi di punta della movida underground, per ospitare artisti provenienti da tutto il mondo e appassionati dell’arte del burlesque. Qui si alternano le performance degli artisti emergenti, provenienti da ogni parte del mondo, che gareggiano, sotto l’occhio attento di una giuria internazionale di guest del burlesque, per aggiudicarsi il titolo di Papessa del Burlesque e accedere automaticamente alla manifestazione autunnale.
L’area River-Loft ospita workshop dedicati all’arte della seduzione, set fotografici dal vivo aperti sia a performer che visitatori e numerose altre attività. In questo spazio si consuma il Naked Girls Reading, il famoso format internazionale che coinvolge tre artiste impegnate nella lettura di passi tratti dalla letteratura mondiale, adorne solamente di preziosi gioielli.
Nel villaggio burlesque sono allestite anche l’area Street Food Parade, dedicata alla cultura del cibo di qualità su due ruote servito dai migliori Food Truck d’Italia, e l’area Club, aperta venerdì e sabato da mezzanotte alle quattro del mattino, per tutti coloro che amano ballare e divertirsi con un imperdibile president dj set.
Tutti gli appuntamenti della kermesse sono inseriti nel programma pubblicato nel sito www.caputmundiaward.com a partire dal 1 Giugno.





La VII edizione della borsa di studio “Premio Commercio Roma” premia la creatività e l'ingegno degli studenti romani




Domenica 28 maggio al centro commerciale Euroma2, saranno assegnati i premi ai sei finalisti della VII edizione del Premio Commercio Roma, la borsa di studio dedicata agli studenti degli istituti superiori dei quindici Municipi capitolini che hanno raccolto la sfida e hanno inviato le loro idee e i loro progetti su come realizzare una "App di quartiere".
Un'idea innovativa quella di far disegnare il quartiere con una App, da chi ogni giorno lo vive, e che attraverso uno sguardo fresco come quello dei giovani lo vorrebbe vedere cambiare e trasformarsi in un luogo moderno, pieno di opportunità, servizi interattivi e completamente 3.0, una grande possibilità anche quella per il vincitore di presentare la propria idea al proprio Presidente di municipio, in modo da creare un punto di contatto tra i giovani e le istituzioni.
L’iniziativa promossa per il settimo anno consecutivo dal centro commerciale Euroma2 e dal Mediocredito Centro Italia, ha coinvolto un numero straordinario tra licei e istituti tecnici del territorio capitolino. Dall’Aristotele al Talete, passando per istituti tecnici come il Luigi Einaudi, il De Pinedo e il Valadier, tantissimi giovani studenti, tutti provenienti da municipi diversi, hanno voluto far valere le proprie idee.
Il numero di elaborati pervenuti in questa settima edizione ha segnato un notevole incremento delle domande rispetto al passato, nell’ambito di un progetto che ha riscosso il favore non solo dei ragazzi ma in primis dei professori che ne hanno incentivato la partecipazione.
Anche quest’anno la manifestazione ha potuto contare sul supporto delle istituzioni territoriali che hanno dato il loro patrocinio, in particolare il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, l’Assessore alle attività produttive di Roma Capitale Adriano Meloni, sostenitore del progetto, i Presidenti dei Municipi capitolini tra cui Sabrina Alfonsi del I Municipio, Roberta Capoccioni, Presidente del III Municipio, Roberta Della Casa Presidente del IV, Silvia Crescimanno, Giuseppina Castagnetto e Dario D’Innocenti, Presidente del IX Municipio, ospite di casa della manifestazione, e ancora il presidente di Confartigianato Mauro Mannocchi e di Confesercenti, Valter Giammaria.
Per la premiazione del 28 maggio, riconfermata la conduttrice Metis Di Meo, noto volto televisivo Rai, molto amata dai giovani, sempre molto attenta alle problematiche giovanili e vicina per età e per interesse ai partecipanti a questa VII edizione.
Tanti i ragazzi che verranno premiati: oltre ai primi sei finalisti ai quali verranno assegnate altrettante borse di studio in denaro per un valore complessivo di circa € 10.000,00, saranno offerte anche 10 gift card per un valore di € 230,00 che i ragazzi potranno spendere all’interno del centro commerciale Euroma2, in una giornata piena di emozioni alla presenza delle Istituzioni, di famiglie, amici e insegnanti.

Il successo di Giada Curti a “Sì Sposaitalia Collezioni”.




Milano al centro della scena bridal mondiale con la manifestazione “Sì Sposaitalia Collezioni”. Nella quattro giorni di programmazione, andata in scena a Milano Fiera City, più di 8.000 sono state le presenze di buyer italiani e internazionali e oltre 200 le collezioni presentate in fiera, dalle più prestigiose realtà del settore.
Business e creatività, tradizione e nuove culture sono entrate in simbiosi con il clima unico della Milano Bridal Week, animata dalle tendenze più interessanti non solo negli abiti da sposa‚ ma anche cerimonia uomo e donna. Tra le prestigiose realtà del settore, spicca la presenza di Giada Curti, che con la sua collezione di prêt a couture “Resort” dedicata a “Frida Kahlo” ha riscosso un significativo successo sia a livello commerciale che mediatico.
Una collezione dalle mille sfumature, che mixa elementi cosmopoliti a quelli della tradizione. Abiti ricercati, mini dress accattivanti, tubini eleganti, stampe floreali per le gonne della collezione #giadacurtiskirtcollection, rendono ogni scelta forte ed indipendente in puro stile Frida. Una camicia da uomo, su una gonna di duchesse di seta, crea un inedito look dallo spirito rivoluzionario espressione dell’avanguardia femminile e dell’esuberanza artistica. Tinte sgargianti negli abiti dallo stile etnico-bohemien, accessori vistosi nappe, frange e piume fanno da cornice ad ogni outfit. Preziosi pizzi rebrodè incantano e si intarsiano con le righe ed i fiori, fondendosi in un fantasioso gioco di sovrapposizioni inusuali quasi surrealistiche. Una palette di colori a volte illuminata da lampi di bianco o da un lampo di rosso fuoco, tinge la collezione dai tagli sapienti e dalle silhouette sartoriali.
Vero made in Italy quello della stilista Giada Curti, per una collezione ideata in esclusiva per le donne e le boutique.



Al centro la stilista Giada Curti


martedì 23 maggio 2017

Al 134° Derby Italiano: cavalli , stile ed eleganza



Domenica 21 maggio all’Ippodromo delle Capannelle di Roma si è svolto il 134° Derby Italiano, la più importante corsa ippica del calendario di galoppo italiano. L’atmosfera è sempre affascinante, l'ippodromo di Capannelle si colora di splendidi cappelli e bellissime signore in abiti mozzafiato. Un parterre che non ha nulla da invidiare a quello d'oltremanica di Ascot. Anche quest'anno più chic che mai ad attirare l’attenzione dei fantini sono stati i copricapo delle belle signore che tra un cocktail e una chiacchiera si sono intrattenute nei confortevoli ed eleganti salotti del club e nelle terrazze dell’Ippodromo per ammirare le corse e i cavalli.
Un tradionale connubio quello tra le corse dei cavalli, l’eleganza, l’alta moda e il jet set che conta.
Il vincitore della prestigiosa manifestazione è stato il fantino sardo Cristian Demuro con il purosangue Mac Mahon, secondo un altro sardo Antonio Fresu con il cavallo Back on Board, terza medaglia per Anda Muchacho montato da Dario Vargiu, un podio tutto sardo, come da tradizione ormai.
Tra una corsa e l’altra ha allietato il Derby Day l’alta moda, con le sfilata dell’Accademia Koefia e dello stilista Camillo Bona, organizzate da Bianca Lami. L'esposizione di cappelli dell’Antica Manifattura Cappelli di Fabrizia Fabri, della stilista Antonella Rossi, “OTP” Officine di Talenti Preziosi, Effenoir (F.Gatta e F. Fortini) abiti prêt-à-porter, Lavì Couture con le borse artigianali, Aldo Sacchetti con accessori personalizzati, Simone Daneluzzo con le sue borse hand made, Laura Sassi con accessori in macramè ed altre tecniche.
Seicento le presenze per il Race Cocktail organizzato presso la Terrazza Derby dove si è svolto il concorso eleganza, organizzato da Caterina Vagnozzi. In giuria: Antonella Rossi (Atelier di Alta Moda), Patrizia Fabri (Antica Manifattura Cappelli), Maria Grazia Virzì (Scapa Roma). Marilina Colella e Vezia Mei. A fare gli onori di casa Elio Pautasso (direttore generale HippoGroup - Roma Capannelle) e il presidente Tomaso Grassi. Sponsor dell'evento Sisal Match Point. Sul podio al primo posto Isabella Asti Bezzera, vincitrice del premio Atelier Antonella Rossi premiata da Antonella Rossi e dal direttore HippoGroup Roma Capannelle Elio Pautasso. Medaglia d'oro per Katia Brozzi, aggiudicataria del premio Scapa Imprenditrice. Al terzo posto la rampolla di sangue blu Marita Guglielmi di Vulci, giovane manager area galoppo. Quarta classificata Maria Fernanda Bruno, a lei il premio Simone Daneluzzo. Quinto posto per Chiara Carbone, premio Lavi Couture. Sesta Alessandra Menichetti, premio Laura Sassi. Settima la sempre chic marchesa Renata Talon Ramondini, storica proprietaria di cavalli purosangue, a lei il premio OTP Officine. A Sara Ungania il premio Aldo Sacchetti.
Capannelle inaugura così la settimana dedicata all'ippica che continuerà con il concorso d’equitazione di Piazza di Siena a Villa Borghese, sempre a Roma, dal 24 al 28 maggio.

Foto di Daniele Cama



















Gisella Peana

Maria Christina Rigano, Gisella Peana

Gisella Peana

Gisella Peana, Sara Iannone





Gisella Peana

giovedì 18 maggio 2017

La stilista Giada Curti a “SI SPOSAITALIA” dal 19 al 22 Maggio 2017 a Milano

La stilista Giada Curti


La stilista Giada Curti sarà presente all'importante rassegna che si tiene a Milano "SI SPOSAITALIA" dal 19 al 22 maggio, l'appuntamento più glamour della Milano Bridal Week. Il giorno 19 p.v. presenterà la collezione "Giada Curti Resort", misteriosa, intensa, affascinante, caraterizzata dalle mille sfumature, tinte sgargianti negli abiti dallo stile etnico-bohemien, accessori vistosi, nappe, frange e piume fanno da cornice ad ogni outfit. Una collezione che mixa elementi cosmopoliti a quelli della tradizione.
Questa è la donna che vuole rappresentare la stilista, che incanta, stupisce, come una magia per chi la guarda.
Giada Curti da dieci anni disegna abiti di Haute Couture, per creare “oggi” una collezione di prêt a couture, per le boutique esclusive di tutto il mondo.


Lo stile e l'eleganza: moda e cavalli



Lo stile e l’eleganza s'incontrano con il mondo dell’ippica al "Giardino della Moda", in un connubio di antica tradizione, il 21 maggio 2017, in occasione della 134° edizione del Derby Italiano all'Ippodromo Capannelle a Roma.
Anche quest’anno sarà dedicata un’ ampia area nell’affascinante parco recintato che, situato proprio di fronte all’ingresso principale dell’ippodromo sarà palcoscenico e passerella di moda.
Aprono la passerella della 134° edizione del Derby Italiano, Camillo Bona con la sua collezione di alta moda primavera/estate 2017, circa 30 capi dedicati alla bellezza e al rigore del bon ton; e l’Accademia Koefia che per maestria e per eccellenza presenta, nella sua migliore tradizione couture, 40 outfit realizzati dagli studenti del III° anno: "Il bustino tout cour". Un modo per riaffermare il bustier quale protagonista assoluto delle passerelle internazionali e adatto per ogni occasione. Gli stilisti dell’Accademia lo raccontano accompagnato da splendidi pantaloni in tinta, di ampia e classica struttura, comodo per ogni uso il bustier è giocato nei suoi multiformi modi, divenendo e riconfermandosi l’oggetto del desiderio più declinato della storia della moda.
La moda si inserisce al Derby Day durante le nove corse in programma con inizio alle 14.30, in occasione dell’evento che tutti gli appassionati di cavalli amano in assoluto. E’ il sogno di ogni allevatore, allenatore, proprietario o fantino e un appuntamento irrinunciabile che mescola sport ad altissimo livello, internazionalità, stile ed eleganza.
Oltre alle sfilate al "Giardino della Moda" saranno presenti le esposizioni della stilista Antonella Rossi, creatrice di abiti d'alta moda e Prêt-à-porter di lusso; “OTP” Officine di Talenti Preziosi - (M. Valli), Gioielli e bijoux artigianali; Patrizia Fabri dell'Antica Manifattura Cappelli; Effenoir - (F.Gatta e F. Fortini), abiti prêt-à-porter; Lavì Couture, accessori prêt-à-porter di borse artigianali; Aldo Sacchetti, accessori gadget personalizzati: stampe, cover, magliette stampate, book e vari; Simone Daneluzzo, accessori prêt-à-porter di borse artigianali; Laura Sassi, accessori in macramè ed altre tecniche.
L’Accademia del Trucco Professionale e gli Spettinati per le acconciature saranno presenti con un esposizione dal vivo: un set di preparazione alle sfilate e saranno protagonisti assoluti di questa passerella.
La Regia è curata da Filena Ripà e le musiche da Carlo Derossi


martedì 16 maggio 2017

I Gioielli di Gaia Caramazza protagonisti alla 38^ Edizione di OROAREZZO

Gaia Caramazza


Si è conclusa la 38^ edizione di OROAREZZO, Mostra Internazionale dell'Oreficeria, Argenteria e Gioielleria di Arezzo Fiere e Congressi, una manifestazione esclusiva che da anni contribuisce alla valorizzazione e alla promozione dell’eccellenza orafa italiana nel mondo.
Gran riscontro per la jewellery designer romana Gaia Caramazza, presente per la prima volta ad OROAREZZO, che con le sue creazioni handmande ha attirato l’attenzione di molti buyer nazionali ed internazionali, con i quali ha instaurato rapporti commerciali per la diffusione delle sue collezioni in Svezia, Russia e Cina.
“OROAREZZO, dichiara Gaia, ha rappresentato per me una grande occasione di confronto, sia riguardo l’aspetto creativo, con la partecipazione al “Concorso Premiere” un prestigioso palcoscenico della “grande bellezza italiana”, per il quale ho realizzato un bracciale esclusivo in bronzo dove predomina una pietra di calcite, che per il lancio a livello internazionale del mio core business”.
Alla base della filosofia progettuale del brand GAIA Italian Handmande Jewellery, c’è una visione romantica e consapevole del ruolo della donna contemporanea. Passato e presente si fondono dando vita a un’interpretazione originale e senza tempo, di cui femminilità, seduzione e bellezza ne sono l’essenza.
Contemporaneamente, l’attività di progettazione e promozione prosegue con la partecipazione ad eventi e kermesse esclusive nelle maggiori città italiane. Roma, Milano, Venezia e Napoli sono solo alcune delle location che hanno visto i gioielli GAIA ritagliarsi visibilità e credibilità.
Dallo scorso anno infatti Gaia Caramazza è presente stabilmente agli eventi ALTAROMA al fianco di stilisti e designer di prestigio.
Lo showroom GAIA Italian Handmande Jewellery si trova in via Margutta, 86 a Roma.

Matteo Marzotto, Gaia Caramazza