Pubblicità

lunedì 30 maggio 2016

Presentati al Teatro Argentina di Roma i tre Festival umbri



Sono stati presentati al Teatro Argentina di Roma i tre festival umbri, appuntamenti famosi in tutto il mondo.
Dal più antico d'Italia, il "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, che si svolgerà dal 24 giugno al 9 luglio, per passare a "Umbria Jazz" a Perugia, dall'8 al 17 luglio e finire con il "Festival delle Nazioni" di Città di Castello, dal 23 agosto al 3 settembre.
"Siamo orgogliosi di poter offrire al pubblico una scelta così vasta che altre regioni non hanno - ha affermato il presidente della regione Umbria, Katiuscia Marini - affiancata da Maurizio Ferrara, presidente del Festival dei Due Mondi, Renzo Arbore presidente di Umbria Jazz 2016, e Giuliano Giubilei, vicedirettore del TG3 e direttore artistico del Festival delle Nazioni. "Quello di Spoleto è un Festival multidisciplinare unico al mondo - ha spiegato Ferrara - e riunisce in tre fine settimana spettacoli di opera lirica, musica, danza e prosa, con uno sguardo all'arte. Ospitiamo le eccellenze di queste discipline, e produciamo opera lirica e grandi concerti". Sarà proprio la lirica, con le 'Nozze di Figaro' di Mozarth, ad aprire l'edizione 2016. Il tradizionale concerto finale in piazza del Duomo vedrà invece protagonisti Antonio Pappano e Stefano Bollani con l'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, e con le musiche di Schoenberg, Lehar, Gershwin. Per la danza, in cartellone 'Batsheva Dance Company', diretta da Ohad Naharin, il coreografo israeliano che ha saputo rivoluzionare il linguaggio della danza contemporanea. "Il Festival dei Due Mondi si è saputo riposizionare a livello internazionale, e lo scorso anno abbiamo registrato 70mila presenze" ha annunciato soddisfatto Ferrara.
Il "gotha dei jazzisti internazionali viventi" arriverà invece a Perugia, ha affermato Arbore. Tra gli artisti spiccheranno Mika, Diana Krall, Pat Metheny&Ron Carter, Tuck&Patti, Enrico Rava, Mirko Signorile e molti altri. "Il jazz italiano è il secondo al mondo per importanza, dopo quello americano, ed è diventato ormai un marchio di eccellenza del nostro Paese" ha spiegato Arbore.
In crescita anche il "Festival delle Nazioni" che in questa 49esima edizione ha scelto la Francia come paese ospite. "Negli ultimi anni abbiamo allargato il nostro orizzonte - ha affermato Giubilei - dando spazio non solo alle grandi tradizioni musicali e alla musica contemporanea, ma anche a linguaggi che appartengono alla musica popolare e a nuove tendenze. Il crescente interesse da parte dei giovani - ha concluso il vicedirettore del Tg3 - è senz'altro la novità più significativa che abbiamo registrato". Fiore all'occhiello dell'edizione 2016 sono le sorelle Katia e Marielle Labeque, che il 24 agosto proporranno la trascrizione per due pianoforti della 'Sagra della primavera' realizzata da Stravinskij.
Sala del teatro gremita, applausi dalle poltroncine rosse dai numerosi ospiti accorsi per la presentazione. Tra i tanti volti noti in platea: Milena Miconi, Alessandro Preziosi, Adriana Russo, Roberta Beta, Beppe Convertini, Graziano Scarabicchi, il giudice Antonio Marini con la moglie Elisabetta, Guglielmo Giovannelli Marconi, Livia Azzariti, Ira Fronten, Margherita Boniver, Isabel Russinova, Tiziana Luxardo, la pittrice Ester Campese, la gallerista Giovanna Gazzolo, Giulio Gorga, Cetti Lombardi Satriani, Mara Keplero, Alessandra Oddi Baglioni, Sandra Cioffi Fedi, Stefania Giacomini, Emilio Sturla Furnò, Antonella Succi, Bianca Maria Caringi Lucibelli, Ester Brunori, Claudio Bondatti, Marina Pennafina e tanti altri.

Foto di Giacomo Prestigiacomo


Gisella Peana insieme al figlio Boris

Demetrio Chiurco, Gisella Peana, Emilio Sturla Furnò

Beppe Convertini, Gisella Peana

Guglielmo Giovannelli Marconi


Livia Azzariti



Renzo Arbore

Isabel Russinova con il marito Rodolfo Martinelli Carresi





Beppe Convertini



Marina Pennafina

mercoledì 18 maggio 2016

LO STILE E L’ELEGANZA MODA E CAVALLI


Lo stile e l’eleganza della moda s'incontrano con il mondo dell’ippica, in un connubio di antica tradizione, il 22 maggio 2016, per la 133° edizione del Derby Italiano all'Ippodromo delle Capannelle di Roma.
Il Derby da sempre ha rappresentato un emblema di gusto raffinato, raffrontabile solo con il fascino che caratterizza i più importanti eventi ippici internazionali. In questa occasione a Roma si realizza un eccezionale connubio tra gare ippiche di particolare interesse, che vedono la partecipazione delle scuderie più importanti, e un target di pubblico speciale che con la sua presenza riporta all'attenzione lo stile e la classe del vestire nelle grandi occasioni.
L’edizione 2016 sarà impreziosita dalle creazioni di moda dedicate alla nuova stagione, con la sfilata degli studenti del terzo anno dell'Accademia Koefia che, per l’occasione, presenteranno una collezione di circa 40 outfit dedicati a Anna Karenina, Il Paradiso delle Signore.
Quaranta outfit rappresentati da bustier e pantaloni, realizzati a mano dagli studenti che rievocano, attraverso i particolari sartoriali e gli accessori, il personaggio di Anna Karenina, una delle personalità più complesse e rivoluzionarie della letteratura e simbolo dei cambiamenti sociali del secolo scorso.
Le creazioni si raffronteranno con l’eleganza di Ascot, in particolare attraverso gli accessori.
I cappelli saranno protagonisti assoluti di questa passerella come omaggio al mondo dell’ippica, tutti di Patrizia Fabri, Antica Manifattura Cappelli.
Sarà un trionfo di stile anche nelle acconciature e nel trucco.
La creatività della moda italiana troverà al derby un altro momento di grande suggestione con la seconda edizione de "Il Giardino della Moda", un percorso di alto artigianato artistico e una vetrina per i brand emergenti di rilievo, in una proposta che coglie la tradizione del lusso e la modernità del prêt-à-porter e degli accessori.
Esporanno: Ivan Donev, abiti e accessori di alta moda e prêt-à-porter di lusso; Antonella Rossi, abiti alta moda e prêt-à-porter di lusso; Officine di Talenti Preziosi, Gioielli e Bijoux Artigianali; Patrizia Fabri, Antica Manifattura Cappelli; Effenoir, abiti prêt-à-porter; Lavì Couture, accessori prêt-à-porter; Jennifer Somoza, abiti e accessori prêt-à-porter; ACEVEDO, linea borse prêt-à-porter; Pamela Fornari, abiti e accessori prêt-à-porter; Luca Zingaretti, abiti alta moda e prêt-à-porter di lusso; Pietro Bruno Trunfio, Linea Papillon prêt-à-porter; 209 STUDIO, abiti e accessori prêt-à-porter; Cristina Aielli, luxury lingerie; Twaks by Stefano Parrini, linea borse prêt-à-porter.
L’"Accademia del Trucco Professionale" e "Gli Spettinati" per le acconciature saranno presenti con un esposizione dal vivo, con un vero e proprio set di preparazione alla sfilata dell'Accademia Koefia.
Il mondo della moda si incontra con il mondo dei purosangue, per rinnovare, nel segno dello stile e dell’eleganza, questo atteso appuntamento di maggio.


domenica 15 maggio 2016

Dal 16 al 21 maggio il via alla terza edizione del Festival Corti Senza Frontiere 2016


Dal 16 al 21 maggio riparte, ormai alla terza edizione, il Festival Corti Senza Frontiere. Lunedì 16 maggio alle ore 18.00 avrà luogo l'aperitivo di inaugurazione, in cui parteciperanno celebrità e professionalità del cinema, con vip e ospiti illustri, pesso la sede de "Il Gotto D’Oro", in via del Divino Amore n. 347 a Marino (Roma). Durante la serata saranno presentati i 12 cortometraggi in gara e verrà proiettato il corto “Il Graffio” commentato dal regista Daniele Falleri e dallo sceneggiatore Simone Romano.
La splendida attrice Daniela Virgilio, celebre nel ruolo di Patrizia nella serie "Romanzo Criminale", terrà a battesimo l'iniziativa insieme all'affascinante Paolo Briguglia attore fin da giovanissimo diretto da Bellocchio e Tornatore.
Ospiti d'eccezione per questa edizione saranno: l'attore Luis Molteni ed i registi Lorenzo Vignolo (autore di oltre 150 videoclip musicali per artisti del calibro di Irene Grandi, Max Gazzè e Arisa) e Daniele Falleri (sua "Le tre rose di Eva" fiction per la Tv e varie regie teatrali), Davide Mancori, autore della fotografia già vice-Presidente AIC, erede di una famiglia legata al cinema da più generazioni.
La kermesse, nata dalla passione per il cinema e senza scopo di lucro, tutti gli eventi sono liberi e gratuiti, è una vetrina per talenti emergenti che accende un riflettore cinematografico su Marino e sui Castelli Romani ospitando personalità dei vari campi artistici e professionali che intervengono valutando le opere iscritte al concorso.
A valutare i corti 3 giurie: Giuria Tecnica, composta da illustri personalità del mondo del cinema, Giuria del Pubblico, aperta a tutti coloro che desiderano partecipare liberamente, Giuria della Stampa, formata da giornalisti e professionisti dei media, già presieduta dal giornalista Gino Falleri, vicepresidente dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio, guidata dai giornalisti Edoardo Baietti, Gisella Peana, Filippo Caporossi e Giovanni Venditti.
Dal 18 maggio il Festival si sposta al centro di Marino, nella sala Teatro in via Garibaldi dove, tra aperitivi e degustazioni, mercoledì 18 e giovedì 19 verranno proiettate le opere in gara dalle ore 18:00 alla presenza delle qualificate giurie e del pubblico che vorrà intervenire.
Venerdì 20 maggio alle ore 20:30 l’evento speciale (gratuito) dedicato a “Il Camerlengo”, irresistibile web serie che verrà proiettata alla presenza del protagonista Luis Molteni, amatissimo attore tra i più richiesti caratteristi, conosciuto come il Danny De Vito italiano, che ha recitato in tante fiction di successo e oltre 60 film dal “Pinocchio” di Benigni e "l'Omino di burro" a "La leggenda del pianista sull'oceano" di Tornatore fino a “L’ultima ruota del carro” di Veronesi. Molteni incontrerà il pubblico per ripercorrere, tra aneddoti e curiosità, la sua carriera e la web serie con il regista Marco Castaldi e lo sceneggiatore Jacopo Magri per svelare i segreti della serie rivelazione dell’anno.
Grande finale sabato 21 maggio al Teatro in via Garibaldi a Marino per l’aperitivo di premiazione dalle ore 18:00 con le giurie, VIP e pubblico che assegneranno i premi ai vincitori alla presenza di tutti i protagonisti film-maker emergenti e ospiti d'eccezione come la travolgente attrice Francesca Antonelli che interverrà quale esponente del Comitato d'Onore, formato da Veronesi, Parenti, Stivaletti e Mirabella.
Riconoscimenti alle opere meritevoli verranno attributi sia da VIP e vertici del Festival, BCC di Marino, Accademia Castrimeniense e Internazionale “Città di Roma” in collaborazione con l'Unione commercianti di Marino.
L’iniziativa by “New Movieclub” e “Senza Frontiere” onlus, presiedute da Alessandra Battaglia e Luciano Saltarelli, festeggia la 3° edizione legata al Movieclub Film Festival, vantando la partecipazione di Luchetti, Scola, Wertmuller, Avati e Bellocchio.

martedì 10 maggio 2016

Tributo a Sandro Massimini, il più grande interprete della “Piccola Lirica”




Il Paese dei Campanelli, Il Cavallino Bianco, La Vedova Allegra, questi sono alcuni titoli di operetta dai quali sono tratte le arie nel programma del Concerto-evento “La Tua Amata Operetta”, spettacolo ideato dal regista Sandro Pecorelli Corelli in ricordo del più grande interprete e regista della Piccola Lirica, il Re dell’Operetta Sandro Massimini.
Lo spettacolo, in favore di AISOS (Associazione Italiana Studio Osteosarcoma), si terrà giovedì 9 giugno 2016 presso il Teatro Olimpico di Roma in Piazza Gentile da Fabriano 17, in occasione del ventennale della scomparsa di Massimini e coinvolge tutti gli artisti che hanno avuto l’onore di far parte degli spettacoli del grande Maestro.
Sul palco dell’Olimpico un cast di 28 artisti tra cantanti e ballerini diretti dall’ideatore dello spettacolo Sandro Pecorelli Corelli che è stato il più vicino allievo e stretto collaboratore per molti anni al fianco di Massimini in numerose produzioni, e, in particolare, coreografo nel musical “May Fair Lady”.
Accompagnati dal brioso e raffinato Maestro Marcos Madrigal, si alterneranno voci ed eccellenti interpreti dell’operetta italiana: Simona Bertini, Andrea Binetti, Stefano Consolini, Max Renè Cosotti, Annalisa Cucchiara, Sara Dilena, Sonia Dorigo, Edoardo Guarnera, Annalena Lombardi, Marco Manca, Fulvio Massa, Daniela Mazzucato, Tamara Trojani, Giorgio Valente, Donatella Zapelloni.
Nel corso della serata, presentata da Enrica Bonaccorti e Pino Strabioli, sarà consegnato il premio alla carriera all’attore Elio Pandolfi; al grande mattatore dell’operetta italiana verrà offerta una preziosa creazione realizzata dalla famosa "Bottega Franchi", laboratorio di artigiani orafi romani che creano anelli e croci pettorale per il Santo Padre.
“Lo spettacolo”, spiega Sandro Pecorelli Corelli, “nasce dal desiderio di riportare in auge un mondo, un genere, che soltanto grazie alla bravura e alla tenacia di Massimini era tornato alla ribalta per molti anni nei più prestigiosi teatri italiani. Tutti gli artisti protagonisti del grande concerto, già definito “storico” dai critici della piccola lirica, poiché mai così tanti cantanti si sono ritrovati a calcare uno stesso palcoscenico in ricordo del loro Maestro, prenderanno parte alla serata benefica, gratuitamente, così chi si è offerto di collaborare alla manifestazione. Questo è un grande gesto di vera e sincera umanità che merita il mio più sentito ringraziamento. È stata una piacevole conferma, aver trovato la disponibilità di tutti i componenti delle vecchie compagnie di Sandro a prestarsi senza indugi e con grande entusiasmo a questa mia idea, con il solo spirito di dare al nostro Maestro la testimonianza di quanto ci ha lasciato; sono convinto che questo spettacolo sia un desiderio di Sandro di cui mi sento di essere un devoto e fedele esecutore.”
Ricco e prezioso il programma della serata che tocca l’intero mondo dell’operetta con esecuzioni tratte anche da La Danza delle Libellule, La Principessa della Czarda, L’Acqua Cheta, Cin Cin Là, Scugnizza, Il Pipistrello, La Duchessa del Bal Tabarin, La Contessa Maritza, Paganini, La Bajadera, Il Paese del Sorriso, Frasquita, Ciao ciao e My Fair Lady.
Presente anche il pittore dei caffè storici, il Maestro Stellario Baccelieri, che durante lo spettacolo dipingerà una sua opera da mettere all'asta per la raccolta fondi.
“L’Associazione AISOS”, chiosa la presidente della Onlus Francesca Maddalena Terracciano, “lavora per mettere a disposizione dei piccoli pazienti affetti da osteosarcoma, terribile tumore delle ossa, servizi di assistenza e protocolli di cura sempre più efficaci. AISOS ha recentemente ottenuto risultati incoraggianti con un progetto inerente il coinvolgimento delle microvescicole nell'instaurarsi dell'osteosarcoma. Alla luce di queste scoperte, AISOS si occupa di portare avanti sperimentalmente il progetto per approfondire ulteriormente il ruolo delle microvescicole in altre fasi della progressione tumorale, come ad esempio la metastatizzazione. Per questo motivo è stato ideato un nuovo progetto in cui sarà valutato, da un punto di vista cellulare e molecolare, il ruolo delle microvescicole tumorali, al fine di individuare nuovi protocolli terapeutici con cui contrastare questa grave patologia”.

venerdì 6 maggio 2016

Si è conclusa con la serata di Gala la nona edizione del Festival Internazionale del Film Corto "Tulipani di Seta Nera"


Giancarlo Magalli, Roberta Giarrusso, Metis Di Meo


Domenica 1° maggio si è conclusa la nona edizione del Festival Internazionale del Corto "Tulipani di Seta Nera", con una splendida serata di Gala e red carpet per tutti gli ospiti intervenuti. Giancarlo Magalli insieme a Metis Di Meo hanno presentato questa edizione. Giancarlo Magalli con la sua simpatia ha rallegrato la platea di oltre ottocento persone. Madrina della serata è stata Roberta Giarrusso insieme al padrino Giorgio Borghetti.
Tanti gli ospiti intervenuti a sostenere il cinema sociale, elemento caratterizzante di questo Festival, tra cui: Enrico Brignano e Flora Canto, Giucas Casella, Silvia D’Amico, Enrico Vanzina, Giulio Base e Tiziana Rocca, Clayton Norcorss, Mercedes Lambre, Pasquale Di Nuzzo, Elda Ferri, Greta e Giorgia Berti, Selene Caramazza, Cecile, Enrica Tara, Sara Galimberti, il maestro Vince Tempera, Carolina Ray, Fanny Cadeo, Nadia Rinaldi, Leopoldo Mastelloni, Daniela Poggi, Gabriele Rossi, Maria Rosario Omaggio, Ivan Castiglione, Roberta Beta, Antonio Zequila, Adriana Russo, Patrizia de Santis, Carlotta Antonelli, Elena Russo, Maurizio Mattioli, Beppe Convertini, Emanuela Tittocchia, Linda Batista, Massimiliano Buzzanca e Raffaella De Rosa, Nino Lettieri, Sergio Valente, Marina Pennafina, Emilio Sturla Furnò, Claudia Conte e Vincenzo Bocciarelli e tanti altri. 
La cantante Sara Galimberti ha aperto la serata con la canzone “Siamo noi quei fiori rari”, scritta con il direttore musicale del Festival il maestro Vince Tempera, colonna sonora della manifestazione. Durante la serata si sono susseguiti altri momenti musicali, la cantante Cecile ha presentato il brano "Negra", con il quale ha partecipato al Festival di Sanremo lo scorso febbraio nella sezione giovani, e direttamente da X Factor Enrica Tara con “I Found you” scritto dal suo giudice Skin.
Il cinema è però il protagonista indiscusso della serata. Importanti riconoscimenti sono stati consegnati a Giulio Base "Premio Sorriso diverso alla regia", consegnato da Enrico Brignano che con la sua grande comicità ha divertito il pubblico intervenuto. L'attore Maurizio Mattioli ha conferito all'amico di sempre, grande regista e narratore del cinema italiano, Enrico Vanzina, il “Premio alla carriera”. Leopoldo Mastelloni ha assegnato all’attrice Silvia D’Amico il “Premio migliore attrice esordiente”.
Importante momento di sensibilizzazione con la proiezione dello spot dell’Ente Nazionale Sordi (ENS) per la promozione dell’inserimento di sottotitoli nel cinema italiano, sul palco gli attori protagonisti dello spot: Ester Vinci e Mirko Di Marco e la vice presidente del Comitato Giovani Sordi Italiani ENS Valeria Olivotti. Tutta la manifestazione, comprese le due giornate alla Casa del Cinema sono state fruibili ai sordi grazie ad interpreti di lingua Lis offerti dall’ENS.
Ma i veri protagonisti della serata sono stati i registi finalisti, partecipanti con i loro cortometraggi alla rassegna cinematografica nelle due giornate alla Casa del Cinema. Vince il premio assegnato dalla giuria di VariEtà “Hey You!” di Maria Rosaria Omaggio, premia la vincitrice Daniela Poggi, come migliore attrice protagonista per il corto Hey You!, Sara Iannone.
Il premio della “Sezione speciale: Sorriso dell’Infanzia” è andato a “Ho appena fatto un sogno”, di Javi Navarro: a premiarlo, in esclusiva per il Festival il protagonista del film Disney “Tini – La Nuova vita di Violetta”, Pasquale Di Nuzzo. Javi Navarro vince anche il premio “Sorriso Nascente - opera prima”, consegnato da Carlo Brancaleoni, vice presidente della Giuria Tecnica del Festival.
Ha Vinto il “Premio Rai Cinema Channel” per il maggior numero di visualizzazioni sul sito di Rai Cinema “Il Fanatico” di Gianluca Lasaracina, premiato da Federica Dello Jacono.
Infine, il premio per il Miglior Cortometraggio della nona edizione del Festival Internazionale del Film Corto Tulipani di Seta Nera è stato attribuito al corto “Sinuaria” di Roberto Carta, consegnato dalla presidente del Festival Tulipani di Seta Nera Elda Ferri, insieme al produttore Diego Righini e l’ideatrice del Festival Paola Tassone, che è stato proiettato in sala e racconta la storia di un detenuto del carcere dell'Asinara il cui talento nel tagliare i capelli lo trasforma nell'idolatrato parrucchiere delle mogli di guardie e funzionari dell’istituto. Nel momento in cui al carcerato verrà accordata la libertà vigilata, e dovrà dunque andare via dall'isola gli si prospetta la scelta di rimanere lì e continuare a lavorare nel suo negozio, per la gioia delle donne del luogo, o partire definitivamente per iniziare una nuova vita. Una storia legata al sociale, come tutti i corti selezionati. Film importanti che spingono alla riflessione, dedicati a tutti coloro che hanno delle problematiche e nella maggior parte dei casi vengono emarginati. Un contributo importante da parte del cinema e del Festival Tulipani di Seta Nera per coinvolgere le persone sul tema della diversità, di cui si parla sempre troppo poco.

Foto di Giacomo Prestigiacomo


Giorgio Borghetti, Giancarlo Magalli, Metis Di Meo, Roberta Giarrusso


Giancarlo Magalli, Maurizio Mattioli, Enrico Vanzina, Metis Di Meo

Enrica Tara

Flora Canto, Giancarlo Magalli, Giulio Base, Enrico Brignano, Metis Di Meo

Giancarlo Magalli, Enrico Brignano, Metis Di Meo

Giancarlo Magalli, Leopoldo Mastelloni, Metis Di Meo


Giancarlo Magalli, Metis Di Meo, Vince Tempera

Giorgio Borghetti

Giancarlo Magalli, Metis Di Meo

Sara Galimberti, al pianoforte il maestro Vince Tempera

Metis Di Meo

Giucas Casella

Enrico Brignano, Flora Canto


Roberta Giarrusso, Giorgio Borghetti

Clayton Norcorss

Vincenzo Bocciarelli, Claudia Conte



Sergio Valente 




Giulio Base



Emilio Sturla Furnò 




Daniela Poggi

Beppe Convertini, Emanuela Titocchia

Giancarlo Magalli, Enrico Vanzina 




Giancarlo Magalli 




Sara Galimberti, Vince Tempera



Nino Lettieri, Sara Galimberti 




Maria Rosaria Omaggio


Giorgio Borghetti


Antonio Zequila


Marina Pennafina


Nadia Rinaldi 




Leopoldo Mastelloni


Gisella Peana

Massimiliano Buzzanca e Raffaella De Rosa