Pubblicità

martedì 29 luglio 2014

LA STILISTA RAFFAELLA CURIEL HA PRESENTATO AD ALTAROMA ALTAMODA LA SUA NUOVA COLLEZIONE AUTUNNO/INVERNO 2014-2015 ISPIRATA AI GRANDI ARTISTI RUSSI E A PETER TCHAIKOVSKY



Raffaella Curiel nella sua nuova collezione autunno/inverno 2014-2015 che ha presentato il 14 luglio ad AltaRoma AltaModa nel Borgo di Santo Spirito in Sassia, si è ispirata al grande compositore russo Peter Tchaikovsky, affascinante e poliedrico è riuscito ad esprimere quell'irresistibile anima dell'orgoglio e del romanticismo russo. Nei suoi abiti c'è tutta la magnificenza dei palazzi degli Zar e dell'alta aristocrazia così raffinata e colta. Dal più alto e ricercato lusso della nobiltà si spazia alla fantasia e creatività, così attraenti, delle persone comuni, lette spesso nei romanzi di Cechov, che sapevano mischiare fra loro tessuti di ogni genere, a volte contrastanti, ma altrettanto armonici. Poi, una parentesi, un piccolo inno alle pennellate di luce di Chagall a significare che è proprio nell'anima della grande Russia quel senso profondo e tanto sensibile verso un'incomparabile e artistica bellezza. Gli splendidi gioielli-scultura sono stati realizzati dalla bravissima artista Marina Corazziari che ha creato queste opere d'arte per la collezione della stilista, anche lei ispirandosi agli ori e alle ambre della Russia, più vicina a noi di quanto possiamo pensare per scambi economici e influenze ortodosse avvenute in passato sotto i domini degli Zar. Icone, filigrane d'oro e smalti si fondono con elegante maestria nei suoi gioielli. Intere parure realizzate con ambre, perle, giade, corniole ametiste, madreperle, coralli, topazi e acquemarine, incastonate in lastre d'argento e d'oro rigorosamente lavorate a mano per celebrare linee e colori del tesoro degli Zar.










































































Gisella Peana ospite della sfilata

venerdì 18 luglio 2014

WOMAN & BRIDE CRESCE, CAMBIA, SI EVOLVE. SI FA IN TRE.


Con un evento andato in scena alla Residenza di Ripetta a Roma, mercoledì 16 luglio, a consolidare il rapporto con AltaRoma AltaModa, istituzione che ha tenuto a battesimo il magazine WOMAN & BRIDE fin dalla prima uscita, è stata presentata la rinnovata veste grafica della rivista che annuncia due importanti novità: JUST WOMAN e JUST MAN, per arricchire i contenuti e le forme espressive della pubblicazione grazie alla collaborazione con importanti firme della fotografia e del giornalismo. Per lanciare questi nuovi, entusiasmanti progetti i direttori del prestigioso magazine: Erika Gottardi e Massimiliano Piccinno, hanno voluto questo evento, a chiusura del calendario della Fashion Week Romana, riunendo, nell’elegante giardino della Struttura di Via di Ripetta, lo staff della rivista capitanato da Armando Cattarinich e Rosalba Presutti, i collaboratori e la schiera degli amici di sempre, raccogliendo il gradito omaggio dei tanti stilisti che si alternano sulle pagine della rivisita: appena scesi dalle loro passerelle di AltaRoma Giada Curti, in compagnia del marito Antonio e Carlo Alberto Terranova, hanno voluto condividere questo momento di festa con Woman & Bride, Anton Giulio Grande, che annuncia la sua prossima rentrée sulle scene romane, ha vestito di bianco la cover girl Andreea Duma mentre della Maison Gai Mattiolo era l’abito indossato dall’eterea Gloria Ascolese protagonista dell’ultimo editoriale. In questa speciale occasione la lista di amici si è arricchita di partners d’eccezione: Gabriella Reznek, artista, stilista e creatrice di borse che fanno dell’unicità la loro caratteristica, ha esposto le sue creazioni trasformando un ala della struttura in una galleria d’arte, l’Istituto Cordella di Lecce, vera istituzione nazionale nella formazione moda, che ha presentato i lavori finali dell’anno accademico con una passerella curata nell’immagine dai make up artist della Romeur Academy e nell’organizzazione da Riccardo Gubiani della GR Models & Events. Testimonial e graditissima ospite la conduttrice Giada di Miceli vestita dai talentuosi ragazzi salentini che hanno accompagnato in sfilata le modelle che indossavano le loro creazioni. Tra i numerosissimi ospiti la vice presidente di AltaRoma Valeria Mangani, in compagnia di Giuseppe Pietrafesa, Guglielmo Giovanelli Marconi, Sandro Di Castro, Marco Fantinel, le attrici Adriana Russo, Maria Monsé, Maria Grazia Nazzari, Antonella Salvucci ed Elisabetta Fusari, le giornaliste Grazia Pitorri, Lea Gasparoli, Mariella Valdiserri, Sandra Rondini e Valeria Oppenheimer, il conduttore Anthony Peth in compagnia di Gabriella Chiarappa e Marco Calise, reduci dai successi dei loro eventi in AltaRoma, il fashion blogger Edoardo Alaimo, gli attori Manuel Ferrarini e Gilles Rocca, le wedding planner Tiziana Amorosi d’Adda e Camelia Lambru, gli stilisti Sonia Lupo, Gianluca Santangelo e Cristaino Spaziani, Raffaella Frasca, Alberto Leonardi in compagnia di Juan Odierno, Armando Terribili, Giuseppe Iaciofano e Anna Rotella, la fashion consultant e brillante blogger Gisella Peana, l'esperta di vintage Esterita Di Cesare. Importanti i partners tecnici che hanno voluto contribuire all’eleganza ed al prestigio di questo evento: le Cantine Fantinel, proponendo una degustazione di prestigiose etichette, dalle bollicine per accogliere gli ospiti fino ai vini per accompagnare le prelibatezze dello chef ed ISpirit, con l’incredibile vodka che solo il genio di Lapo Elkann poteva pensare. Una performance live della cantautrice romana Star Elaiza, accompagnata alle percussioni dal maestro Gristian Giustini e alla chitarra dal maestro Marco Piazzolla, ha fatto da sottofondo ora da protagonista, accompagnando le modelle in passerella, suscitando e rinnovando le emozioni di questa serata che ha acceso i riflettori sulla splendida Struttura di via di Ripetta, celebrando una settimana di strepitosi successi di AltaRoma. 



Ph. Carlo Ferrara

Residenza di Ripetta


La direttrice della rivista Woman & Bride Erika Gottardi







mercoledì 9 luglio 2014

L’ALTA MODA DI ANTONIO GRIMALDI A PALAZZO BESSO



Domenica 13 luglio, alle 17.00 in occasione di AltaRoma AltaModa, Antonio Grimaldi apre straordinariamente le porte di Palazzo Besso: la dimora storica di Largo di Torre Argentina che ospita il suo atelier e la sua creatività. L’evento è un omaggio ideale ai mecenati di ogni tempo e a Leone Strozzi: leggendario collezionista che più di ogni altro contribuì ad arricchire il palazzo di raccolte di gemme, marmi, monete, naturalia e libri antichi. Moderno mecenate, da sempre sensibile e attento al mondo dell’arte, Antonio Grimaldi ha voluto far conoscere anche al pubblico dei suoi estimatori questo straordinario edificio del XV secolo, ricco di opere d’arte e testimonianze storiche. In questa suggestiva cornice, otto abiti della preziosa Capsule Collection, che si distingue per la ricchezza delle lavorazioni con ricami e intarsi, saliranno idealmente l’imponente scalinata del palazzo. E' proprio dalle antiche cromie dei suoi marmi, che accompagnano la quotidianità del suo lavoro di couturier, Grimaldi ha tratto ispirazione per i colori di questa collezione: una sofisticata mescolanza di toni sfumati che vanno dai blu polverosi, al verde della malachite fino all’avorio. I volumi ampi creano abiti-scultura in organza tripla dall’effetto tridimensionale, in Mikado intarsiato o in petali di tulle e organza intarsiata. Le silouhette degli abiti a sirena e la leggerezza tipicha di Grimaldi tornano nel sari annodato alla vita in georgettes fil coupé doppiata con organza e nella delicata esplosione di un patchwork di pizzi ricamati. Nastri di struzzo disegnano un bustier su pizzo foderato d’organza; dal decolleté nasce un sontuoso mantello geometrico. Il tulle di seta lascia nudi i fianchi e si interseca con la guepiere blu petrolio grazie a righe di cristallo swarosky grigio ematite. La stessa ricchezza haute couture anima il pizzo chantilly foderato in chiffon con ramage di pizzo debrodé impreziosito dai ricami in ceramica. L’evento si conclude con una visita nel magico atelier di Antonio Grimaldi, dove gli abiti prendono ancora vita grazie alla tradizione artigianale dell’alta moda. Martedì 15 luglio dalle ore 18.00 alle ore 20.00 lo stilista nella sua boutique di via della Vite a Roma presenta: "Antonio Grimaldi Wears White" l’evento che rende omaggio al "senso del bianco nella moda". Durante la serata la ricamatrice della Maison ricamerà a telaio il cuore, simbolo e logo di Grimaldi. Presenterà, inoltre, alcuni abiti della collezione autunno/inverno 2014-2015 ed in esclusiva la collezione Capsule di Alta Moda. La presenza della ricamatrice e l'esposizione di bozzetti di houte coutur renderanno l'atmosfera unica per artigianalità e creatività, dando la possibilità di vedere l'inizio e la realizzazione finale dell'abito.


lunedì 7 luglio 2014

OFF FASHION IN ROME, L'AVANGUARDIA POLACCA IN PASSERELLA



Chiude il calendario dell'alta moda romana, il 16 luglio alle ore 20.30, nei giardini dell’Ambasciata di Polonia, uno speciale evento dedicato alla moda emergente polacca: "Off Fashion in Rome". L’iniziativa sarà presentata alla stampa il 14 luglio alle ore 12.30, presso l’ufficio di promozione del commercio e degli investimenti dell’Ambasciata della Repubblica di Polonia a Roma. Sfileranno il 16 luglio sei stilisti che si sono caratterizzati per stile e per ricerca, selezionati nell’ambito delle passate edizioni di "Off Fashion". Gli stilisti che Off Fashion presenta ad AltaRoma, sono professionisti e creativi con all’attivo un’importante esperienza nel settore. Sfileranno circa 10 - 12 capi ciascuno, ognuno con il proprio stile e con quel segno di carattere che questi designer, nelle loro differenze, propongono. Alternando moda donna e moda uomo. Il defilè presenta un ampio quadro d’immagine che va, dalla classicità di un perfetto bon ton, ad uno stile in cui le forme si uniscono alla varietà del colore, fino alla contemporaneità del futuribile dai tagli asimmetrici. Un unione tra moda, tradizionalità europea e internazionale, il teatro di figura che vede Kielce uno dei più importanti centri culturali di riferimento. Moda e teatro si incontrano, tra una collezione e un'altra, in cui la rappresentazione e le sue marionette diventano protagoniste e aprono la strada alla moda. Gli stilisti: Katarzyna Jaworska, Halina Mrożek, Michał Mrzygłód, Łukasz Stachowicz, Aneta Zielińska, Rafał Zieliński. 





Aneta Zielińska: le sue capsule sono di grande efficacia e di riferimento per la moda emergente polacca. Scuola di Progettazione Abbigliamento Artistico (SAPU) a Cracovia (Faculty of Fashion Design / Cracow School of Art and Fashion). Debutta con la sua prima collezione nel 2010, vincendo il titolo, Collezione dell’ Anno, al Cracow Fashion Awards. Le viene assegnato "Il Filo d’Oro" (Złota Nitka) a Lodz, premio nella categoria Pret a porter, e il primo premio di giornalisti (media), dopo un secondo posto nel New Look Designe. Vincitrice Off Fashion per più di una edizione. Stage dell’Accademia di Moda KOEFIA a Roma. 




Aneta Zielińska 











Katarzyna Jaworska: studio d'arte, scuole artistiche di Varsavia, sotto le ali di Paprocki & Brzozowski; Accademia (Superiore) dell’Arte e del Design di Łódź. Corsi di cucito sotto la supervisione di Anna Rockman. Durante la IX° edizione di Off Fashion è premiata dalla Hexeline, una delle più importanti aziende di moda in Polonia e anche dalla Dessange Parigi. Vincitrice del premio della Seest al concorso del Filo D’Oro di Łódz. In seguito una delle sue collezioni è diventata un hit di vendita nei negozi della Seest. Originalità e passione per la moda ha presentato anche durante un’edizione del programma televisivo "Top Model" (in onda sulla TVN), vestendo una delle partecipanti. Nelle sue opere cerca sempre di collegare eleganza e unicità. L'amicizia è al vertice della sua gerarchia dei valori, che traspare anche nella sua collezione "During the day", dove i capi incoraggiano a fare amicizia con la moda.




Katarzyna Jaworska









Halina Mrożek: facoltà di scultura dell'Accademia di Belle Arti a Cracovia, nel 2009. Il suo lavoro di laurea “Cultura della Scultura” è stato insignito della Medaglia dell'Accademia di Belle Arti. Ha vinto il primo premio al concorso internazionale di moda Off Fashion Kielce (2010) e il secondo premio al concorso internazionale, il Premio di Creativi Laureati (2009) (Creative Graduate Prize). Le sue opere sono state presentate da numerose istituzioni artistiche e culturali, tra cui c’’è: il Museo dell'Arte Contemporanea MOCAK a Cracovia, Solvay Centro d'Arte Contemporanea, Galeria Nuova, il Palazzo dell’Arte a Cracovia, nonché ai festival d'arte e di moda come: Fiera d’Arte di Varsavia, il Festival dell’Arte e della Moda, Off Fashion e Moda delle Vie di Varsavia. Sono state anche pubblicate nelle riviste polacche e straniere, come: Wysokie Obcasy (Tacchi Alti), Machina (Macchina), Exklusiv, EksMagazyn (ExMagazine), Idoll Mag, OOO MAGAZINE e Novo Magazine (Nuovo Magazine).




Halina Mrożek









Michał Mrzygłód: Progettazione di Moda Maschile presso London College of Fashion. Ha debuttato nel 2013 con la sua collezione autoriale "chin-suru" (dal giapponese "microonde"), ricevendo il secondo premio al Concorso Internazionale per Progettisti dell’Abbigliamento "Il Filo d’Oro" (Złota Nitka) a Lodz. È stato premiato con Hush Warsaw ( Silenzio Varsavia) e T-Mobile Fashion per il debutto dell’anno 2013. La collezione in passerella "Chiamata al Dovere" (Call of Duty) è un tentativo di ridefinire la mascolinità da reinterpretazione degli uniformi britannici delle compagnie aeree dell'aviazione della Seconda Guerra Mondiale. Segnalato da Vogue Italia, uscirà nel prossimo numero con un servizio dedicato a lui.



Michał Mrzygłód








Łukasz Stachowicz: vive tra Cracovia e Berlino. Ha frequentato la Scuola di Progettazione Abbigliamento Artistico (SAPU) a Cracovia (Faculty of Fashion Design / Cracow School of Art and Fashion). Autore della Collezione di diploma "Lamperia", che ha vinto il premio Cracow Fashion Awards 2011 come "Migliore Collezione dell’Anno". I suoi lavori sono stati presentati, tra l'altro, in Out Of Schedule OFF, Fashion Week Poland Fashion Philosophy a Lodz. Vincitore del premio Premium Giovani Proggetisti (Premium Young Designer Award) Autunno / Inverno 2012/13 nella categoria Menswear a Berlino. 







Rafał Zieliński: Dipartimento di Progettazione e Abbigliamento alla Scuola Superiore di Arte e Progettazione a Lodz. La collezione di laurea sotto il titolo "Las Meninas", ispirata dall'immagine di Diego Velasquez, è stata riconosciuta con il premio della Sua Magnificenza il Rettore come il Migliore Diploma dell’anno 2011. I suoi progetti coniugano l'eleganza al mistero e al coraggio in aria barocca. Tessuti di lusso, pellicce, cuoio e accessori italiani regnano nei suoi progetti più eleganti. Ciò che lo ispira sono i viali di Monaco, dove, oltre alla coppia principesca, regna la più classica dell’eleganza nella tradizione.