Pubblicità

martedì 29 aprile 2014

GALA' DELL'ARTE PER LA RICERCA




Dopo il grande successo dello scorso anno, l’Associazione Fabrizio Procaccini Onlus è pronta per dare il via alla II Edizione del Galà dell’Arte per la Ricerca. L’evento, che si svolgerà lunedì 5 maggio p.v. alle ore 20.30 al Teatro Brancaccio di Roma, è dedicato alla raccolta fondi per la ricerca delle patologie oncologiche infantili. Infatti, il ricavato sarà devoluto al fine di istituire borse di studio dell’Unità di Oncologia Pediatrica del Policlinico Umberto I di Roma, Università “Sapienza”. L’Associazione Fabrizio Procaccini Onlus, che nasce nel 2009 per volontà di Luigia Vannini Procaccini e sostenuta da un gruppo di medici, da anni promuove progetti di ricerca mirati su alcune gravi neoplasie pediatriche. Lo spettacolo intitolato il “Galà dell’Arte per la Ricerca”, vedrà, anche per l’edizione 2014, la presenza di celebrità del mondo dello spettacolo e del giornalismo, che attraverso il loro sostegno, hanno dimostrato sensibilità per il sociale mettendo a disposizione il loro talento. La serata sarà presentata da Michele Cucuzza, autore del Libro Gramigna Piemme editore. Il tutto diretto da Anthony Peth, vincitore del David per la Tv e per il sociale 2014 ed eccellenza televisiva emergente 2014. A ritirare il “Premio Fabrizio Procaccini” per le categorie, carriera, musica, fiction, danza, giornalismo, radio, moda e canto saranno: Ennio Morricone, Sandra Milo, Fioretta Mari, Paolo Conticini, Elisabetta Pellini, Luciano Cannito, Annalisa Minetti, Luca Napolitano, Emanuela Tittocchia, Francesco Giorgino, Stefano Mainetti, Rosaria Renna, Camilla Nata, Michele D’Anca, Dylan Dj, Eleonora Scopelliti, Maria Celli, Casa di Moda Gattinoni, Casa di Moda Frasca e per la solidarietà l’Associazione Sorridendo Onlus e la produzione del Teatro Brancaccio. L’atmosfera di allegria sarà celebrata con un brillante spettacolo grazie al supporto di Made per la Compagnia di Danza Gravity Dance Company, guidata dal coreografo pluripremiato Luca Barbagallo, voce e testi di Marina Marchione e con la partecipazione straordinaria della cantante Cassandra De Rosa. Unitevi in molti per trascorrere questa bellissima serata e contribuire alla  ricerca per i bambini affetti da patologie oncologiche, doniamo con un sorriso la vita!





Interno del Teatro Brancaccio



13 commenti:

  1. Un evento interessante e per una nobile causa!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo evento e grandissimi ospiti!

    RispondiElimina
  3. L'oncologia sta facendo passi da gigante anche grazie a tutti coloro che aderiscono a questi eventi! Sfortunatamente io sono piuttosto lontana e non avrei modo di organizzarmi, ma spero che la partecipazione possa essere massiva e che si giunga ad un buon risultato. Sicuramente, poi, lo spettacolo sarà favoloso. Lo dico subito a qualche amica che credo riuscirà a fare un salto, grazie!

    RispondiElimina
  4. L'atmosfera di un teatro cosi storico per un avvenimento cosi importante e che grazie a questi eventi, stanno dando alla ricerca una speranza e una marcia in più. Grazie per averlo condiviso con noi è molto bello quello che fai e ogni volta leggerti mi emoziona

    RispondiElimina
  5. grandissimo evento, teatro stupendo... bella la tua recensione finalmente qualcosa sulla cultura e intelligente... grazie e brava

    RispondiElimina
  6. è proprio bello quando l'arte diventa strumento per sostenere la ricerca scientifica, soprattutto se mirata alla cura delle patologie infantili.

    RispondiElimina
  7. Un evento veramente speciale, da ammirare il lavoro di quest'associazione, peccato non poter partecipare, grazie delle utili informazioni!

    RispondiElimina
  8. Un teatro stupendo, sicuramente uno spettacolo bellissimo per una più che lodevole causa! Peccato essere così lontana e non poter partecipare in maniera più attiva, ma sicuramente condividerò anche io queste informazioni ;)

    RispondiElimina
  9. Un' iniziativa lodevole, penso che tutti dovrebbero fare eventi simili per aiutare la ricerca in un ambito cosi importante come l' oncologia infantile, che solo a pronunciare questa parola mi vengono i brividi. Peccato essere cosi lontana.

    RispondiElimina
  10. Bellissimo evento! Peccato per me non siano mai accessibili questi eventi! :(

    RispondiElimina
  11. Un evento favoloso e utile a chi ha più bisogno, peccato non ne facciano di più vicini!

    RispondiElimina
  12. Evento stupendo per un'ottima causa!

    RispondiElimina