Pubblicità

martedì 17 aprile 2018

Poetando sui tetti di Roma



Poetando sui tetti di Roma, con Corrado Calabrò e Angelo Blasetti, Sara Iannone ha accolto nel suo "Salotto d'Autore", organizzato per l’occasione sulla più bella terrazza di Roma, i suoi selezionatissimi ospiti che per un giorno sono stati protagonisti della letteratura in versi. Domenica 15 aprile 2018, infatti, a partire dalle ore 12:30, sulla Terrazza Posh dell'esclusivo Hotel Exedra, tutti i presenti hanno avuto la possibilità di declamare le loro poesie preferite. E’ stato uno spettacolo coinvolgente, divertente ed emozionante insieme, che ha regalato a tutti una domenica unica e intensa.
Il tutto in una scenografia irresistibile che ha regalato un’occasione speciale per conoscere, godere ed apprezzare da un punto di vista nuovo ed esaltante le bellezze architettoniche, monumentali e storiche dello scorcio della Città Eterna che va da Piazza della Repubblica alle terme di Diocleziano.
Straordinaria la performance di Angelo Blasetti che ha spaziato nel repertorio delle poesie romanesche, dai classici agli autori contemporanei, evidenziando l’attualità di poeti come Belli, Trilussa, Pascarella… Momenti di grande arte ma anche esilaranti grazie ai versi ironici, sarcastici, tipici di quella cultura romanesca, dissacrante, che non risparmia nessuno, a cominciare dai preti e dai politici.
Grande coinvolgimento del pubblico anche per l’intervento di Corrado Calabrò, in quest’occasione nelle sue celebrate vesti di poeta, che ha descritto quest’era della comunicazione, ricca di mezzi ma vuota di contenuti, in cui la superficialità pervade ogni settore, non ultima la politica, e le opinioni sono facilmente condizionabili. Un ritratto vivo dei nostri tempi nei quali, però, la poesia si ritaglia un spazio importante. Come mai? Perché non è un semplice sfogo di sentimenti né un gioco di parole, la poesia è un’interrogazione nel profondo di noi stessi e più la realtà ci sfugge, più sentiamo il bisogno di preservare l’unicità del nostro vissuto, la suggestione di un’alba sul mare, l’emozione del primo amore…
Molto profonde e sentite le parole del popolare attore Pippo Franco: “Senza la poesia, senza l’arte, non ci sarebbe proprio vita”, ha detto, aggiungendo che la vita consiste nel continuo stupore di fronte all’universo e che noi siamo esseri spirituali in cerca di un’esperienza umana, e non viceversa; “in noi c’è quell’infinito dal quale proveniamo”.
Ai bordi di una piscina da sogno, si sono esibiti Ella Grimaldi, Marianna Petronzi, Fabia Baldi, Luciano Bernazza, Laura Pingiori, Carmela Costanzo, Raffaella Pettograsso, Gabriella Salerno, Enrica Salera, Laura Nuccetelli, Giovanni Rosario Conte, Marina Bartella, Anna Zanella Poletti e Raffaella Lanzetta. La migliore performance degli ospiti è stata premiata con un preziosissimo omaggio, offerto da Valentina Voto, titolare della Cosmetologia Clinica. Un meraviglioso percorso estetico che è stato vinto da "Devotamente", di Fabia Baldi. Il secondo posto, che in realtà è stato considerato un ex aequo, è andato a "Cosa vuol dir davvero essere padre", di Laura Pingiori.
Tra un verso e l’altro, gli ospiti hanno potuto deliziarsi con le gustose e ricercate portate del menù "Lunch degli Artisti", elaborate dall'arte culinaria del grande Chef Niko Cristian Sinisgalli, in collaborazione con la bravissima Maria Rosito, ispirate ai gusti dei nostri grandi poeti, da D'Annunzio a Trilussa, da Manzoni a Marinetti… sapientemente coniugati con i sapori e i profumi della tradizione mediterranea.
Nella meravigliosa terrazza Posh, tra gli altri, sono intervenuti il barone Fabrizio Mechi, Anadela Serra Visconti, Valentina Voto, Maria Monsè con Perla e Salvatore Paravia, il duca Antonino d’Este Orioles con Loredana dell’Anno, Adriana Russo, Andrea Meschini, Corrado Calabrò, Pippo Franco, Marina Bartella, Carmela Di Costanzo, Alfio Carpinato, Giuliana Guidotti, Giovanna Sorbelli e molti altri…

Sanasi D'Aarpe, Maria Rosito, Sara Iannone, Maria Monsè

Nessun commento:

Posta un commento