Pubblicità

sabato 15 settembre 2012

IN RICORDO DI ORIANA FALLACI


Il 15 Settembre del 2006 moriva Oriana Fallaci, è stata una scrittrice, giornalista e politica italiana. Fu la prima donna in Italia ad andare al fronte in qualità di inviata speciale. Oggi le rendo omaggio, una donna formidabile che aveva il coraggio di dire le cose come stavano, con rabbia ed orgoglio. Forse avremmo tutti bisogno di arrabbiarci, di tirare fuori quell’orgoglio che c’è dentro ogni italiano, perchè questa è la nostra Patria, la nostra terra e ce la stanno portando via da sotto al naso. In quest’Italia il nazionalismo è una qualità di pochi, i valori si stanno perdendo e nessuna guida porta i giovani verso la giusta strada. Lo spettro dell’Eurabia che tu avevi paventato è più reale di quanto noi tutti credessimo.

E tu te ne sei andata troppo presto, vinta dall’Alieno. Dovevi fare ancora tanto, dovevi difendere la nostra Italia, dovevi difendere le nostre radici cristiane, quante cose Oriana avresti ancora potuto fare....ma oggi non voglio rimpiangerti ma ricordare quello che ci hai dato e non quello che ancora avresti potuto darci. Rileggendo proprio "La Rabbia e l’Orgoglio" riscopro quanto tutto sia più attuale, ogni giorno che passa. Si, avevi proprio ragione sta avvenendo tutto ciò che tu avevi detto e scritto, purtroppo lo devo dire con tanta amarezza quell'amarezza che tu hai espresso dicendo: “E quest' Italia, un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca, guai a chi me la ruba, guai a chi me la invade.”

Nessun commento:

Posta un commento