Pubblicità

mercoledì 11 settembre 2013

LA STILISTA GIADA CURTI ALLA CONQUISTA DELLA CINA

 



Si è chiusa con successo la 1° edizione di CiaoItaly, la rassegna che avrà scadenza annuale, dedicata alla qualità dei prodotti e della vita italiana all’Expo di Xi’an in Cina. Un Fashion show da Mille e una notte e un pubblico da grandi numeri si è raccolto intorno ad uno degli eventi più attesi in programma, la sfilata di Alta Moda della Maison Giada Curti. Un evento di moda e spettacolo valorizzato da una scenografia in grande stile disegnata dall’Architetto Gaetano Di Gesu, che prevedeva una maestosa passerella a forma di ideogramma allestita nel cortile della porta sud di Xi’an , storico punto di arrivo della via della seta, sulla quale è andata in scena l’Omaggio a Roma di Giada Curti. Gli oltre 2.000 ospiti presenti alla serata sono rimasti incantati dalle prestigiose e sartoriali creazioni di Alta Moda di Giada Curti. Quadri moda unici ideati dal regista Alessandro Mazzini, sintesi dei successi ottenuti in tutti questi anni nel calendario di AltaRoma, della talentuosa creativa capitolina. Come la collezione Poème Rose, primavera-estate 2013, caratterizzata da organze, pizzi e stampe delicate, propone una donna che non ostenta la sua femminilità, ma con il piacevole gioco delle trasparenze lasciano tutto all’immaginazione; senza dimenticare l’ultima collezione Le Bandeau D’Amour di Marie Antoinette, la fascia che tratteneva i boccoli dell’ultima Regina di Francia, per il prossimo autunno-inverno 2013/2014, otto creazioni, ognuna delle quali è stata dedicata ad un’importante figura femminile della Storia: Caterina di Russia, Paolina Borghese, Evita Peron, Elisabetta d’Austria (Sissi), Isabella di Spagna, Soraya, Maria José e Maria Antonietta. Gli abiti si intingono di bianco, nero e platino, dove l’organza di seta e tulle vengono impreziosite da sovrapposizione di pizzi rebrodè e macramé; fili di platino e paillettes si intrecciano sul décolleté, per un tripudio di eleganza e bon ton. Il grande successo della sfilata ha fatto si che tutte le persone presenti si alzassero in piedi e che la stampa e le personalità più in vista di Xian, tutte sedute in prima fila, siano state ricevute nel back stage per complimentarsi con Giada ed ammirare le collezioni da vicino. Il grande riscontro ottenuto da Giada Curti e dagli altri appuntamenti tenutisi nell’ambito della prima edizione di CiaoItaly, primo fra tutti quello della serata di apertura tenuta dalla Maison Gattinoni, ha consacrato l’ingresso dell’immagine e della produzione italiana nella “Grande Xi’an” , un’area della Cina in grande sviluppo e relativamente “vergine” dei prodotti del lusso internazionale ma dove i consumi hanno un forte trand di crescita. 










23 commenti:

  1. ..lo scenario di questa sfilata è davvero eccezionale ..e mi piace tantissimo lo stile e gli abiti di questa stilista!!!!

    RispondiElimina
  2. Quel vestito rosso è una FAVOLA.... In effetti la Cina in prodotti di lusso è vergine..ma hanno fatto tanto!! Non c'è che dire!

    RispondiElimina
  3. Non sapevo di questo evento, molto bello.. una prima edizione riuscita e che si presume possa vere lieto seguito. Bellissimo l'abito rosso, davvero da favola!

    RispondiElimina
  4. Il vestito rosso è molto bello!!! Anche l'evento sembra speciale...non sono particolarmente interessata ma cmq un evento eccezionale per le appassionate!!! Ottimo post!!! Ciao

    RispondiElimina
  5. Un bellissimo evento, e comunque sia, con tutti i nostri difetti, l'Italia rimane sempre un'eccellenza in fatto di moda! Grazie per aver fatto questo post che getta uno sguardo positivo su ciò che siamo!

    RispondiElimina
  6. Ciao Italy è un evento di cui non ero assolutamente a conoscenza, ma ammetto di non intendermene affatto. L'abito rosso è spettacolare...

    RispondiElimina
  7. bellissima collezione che ispirata a grandi donne la rende davvero unica

    RispondiElimina
  8. mi piacerebbe molto assistere ad una sfilata di quest'importanza, la trovo molto bella e particolare

    RispondiElimina
  9. sinceramente non ero a conoscenza di questa manifestazione ma sono orgogliosa che il nostro Made in Italy sia apprezzato e riconosciuto anche in Cina! stupenda la collezione di Giada Curti e meravigliosa la scenografia!

    RispondiElimina
  10. che capi bellissimi, l'abito rosso poi è un sogno

    RispondiElimina
  11. L'abito rosso è davvero meraviglioso. Sento per la prima volta il nome di Giada Curti e ne ho apprezzato il talento.

    RispondiElimina
  12. che belli questi vestiti..e un vero peccato non aver potuto partecipare!

    RispondiElimina
  13. FAntastica e sontuosa questa sfilata e favoloso l'abito rosso.

    RispondiElimina
  14. la cina organizza sempre le cose con estrema eleganza e gusto, deve esser stato fantastico questo evento,peccato che non sia propriamente dietro l'angolo,mi sarebbe piaciuto prendervi parte! io amo l'oriente^_^

    RispondiElimina
  15. una collezione che rende merito al made in Italy, l'abito rosso è molto bello

    RispondiElimina
  16. Quell'abito rosso e qualcosa di stupendo

    RispondiElimina
  17. Bellissima sfilata e molto belli i vestiti di questa stilista, grazie per aver condiviso!

    RispondiElimina
  18. wow che sfilata, quell'abito rosso è davvero fantastico!!!

    RispondiElimina
  19. nn conoscevo questa manifestazione..ma ho avuto molti rapporti di lavoro con i cinesi e so che loro stravedono per noi, per il nostro cibo, musica e moda..come dargli torto..?

    RispondiElimina
  20. E' bello che il made in Italy conquisti altri mondi, la collezione è bellissima e mi sarebbe piaciuto essere in prima fila per poter vedere questi abiti da vicino!!!!

    RispondiElimina
  21. Merita un futuro pieno di soddisfazioni !

    RispondiElimina
  22. *__* mio dio che abiti meravigliosi *__*

    RispondiElimina