Pubblicità

giovedì 28 febbraio 2013

ASSOCIAZIONE VERTICAL, LOTTIAMO PER UN MONDO SENZA LESIONI MIDOLLARI



Una bellissima giornata di sole, doveva essere un felice pomeriggio da trascorrere con gli amici a passeggiare e correre a cavallo. E' stato un attimo, non ricordo cosa sia successo di preciso, ho perso le redini, mi sono aggrappata alla criniera del mio cavallo in corsa, ma non ce l'ho fatta. Mi sono ritrovata per terra, senza sensi. Ricordo la voce di un mio amico che mi chiamava, che cercava di farmi riprendere. Hanno tentato di rialzarmi, ma le mie gambe non mi sorreggevano, non riuscivo più a camminare. Mi portarono all'ospedale e dopo i primi accertamenti decisero il ricovero. Ricordo quel momento come se fosse ora, mi misero nella sedia a rotelle. Pensai che per me fosse finita. Allora piansi. Il medico di turno mi svegliava di continuo durante la notte, non potevo addormentarmi a causa del trauma alla testa. Non avevo messo il casco di protezione. Una storia finita bene, ma poteva essere una tragedia.
Sono vicina all'associazione Vertical che lotta per la ricerca sulle lesioni midollari. Anche io ho rischiato di non poter più camminare e voglio aiutare tutti coloro che ora si trovano in questa situazione. La ricerca è fondamentale per guarire, si può. La speranza è l'ultima a morire!

8 commenti:

  1. Molto interessante il tuo post, ho letto la tua storia ed ho capito quanto facile può essere riportare un alesione midollare, quindi, bisogna aiutare tutti questa Associazione!

    RispondiElimina
  2. purtroppo sono vicina a questa problematica...a volte nn ci rendiamo conto di quanto siamo fortunati e di quanto sia un attimo perdere tutto in un attimo...la ricerca è fondamentale in tutto...
    complimenti per il post

    RispondiElimina
  3. Conosco bene questa situazione, il sostegno che possiamo offrire a queste associazioni per noi può sembrare una sciocchezza, ma può aiutare molto chi è stato meno fortunato.

    RispondiElimina
  4. non conosco questa situazione da vicino, ma le associazioni di cui parli devono essere sempre supportate

    RispondiElimina
  5. caspita che brutto incidente hai vissuto e per fortuna si è risolto per il meglio.....ma spesso finisce male....ed aiutare chi soffre è doveroso. Grazie per questo post.

    RispondiElimina
  6. Ammiro tutte le associazioni che dedicano la loro vita alla ricerca di una soluzione, un modo per tornare a stare bene o quantomeno vivere meglio. Non bisogna mai arrendersi e credere in quello che si fà. C'è sempre qualcuno disposto a dare il suo contributo. Sicuramente la tua esperienza negativa, fortunatamente finita bene, servirà a molti. Pero' è uno spunto molto importante per riflettere e trovando sbocchi in più direzioni.

    RispondiElimina
  7. Gisella complimenti per questo bellissimo post, grazie per la segnalazione!

    RispondiElimina
  8. che bella iniziativa la supporto in pieno

    dario fattore-whosdaf

    RispondiElimina