Pubblicità

sabato 2 febbraio 2013

LO STILISTA TONY WARD AD ALTAROMA ALTAMODA 2013



Nella rassegna AltaRoma AltaModa ha sfilato la collezione dello stilista Tony Ward. La sua collezione è caratterizzata da uno stile innovativo e unico che esce dai codici tradizionali dell'Haute Couture. la sua unicità è rappresentata da una nuova tecnica di decorazione, lavorazione e utilizzo dei materiali.
I capi che hanno sfilanto sulla passerella del Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia sono il frutto di una lunga ricerca. Per puro caso lo stilista scopre che il silicone lavorato con i tessuti dona un effetto sorprendente e resta affascinato dalla bellezza di questi materiali messi insieme.
E’ così che, partendo dal know how tutto artigianale di un atelier di alta moda, il designer supera oggi i confini della couture tradizionale e crea dei veri capolavori utilizzando questo innovativo e malleabile sistema di lavorazione, interamente fatto a mano, utilizzando una siringa al posto dell’ago e filo, e mantenendo la caratteristica dell’alto artigianato. Ma grazie all’utilizzo di materiali innovativi , il silicone, appunto, produce un effetto totalmente innovativo: l’effetto tattile è vellutato, il disegno tridimensionale, l’effetto leggerissimo. Il tratto è perfettamente definito, e qualsiasi sia la sfumatura di colore, appare ricco e nello stesso tempo etereo. 
La donna della collezione di Tony Ward  è sensuale e avvolgente, in cui è messa in risalto la silhouette. A volte, invece, è romantica e morbida, a volte più costruita, gli abiti e i completi giocano con le organze, il tulle, le sete jacquard o i merletti più raffinati. 
I tessuti e i ricami sono dipinti a mano, e creano giochi di colore sempre diversi, con le sfumature dei blu, rosa e beige, mentre l’eterno contrasto del bianco e nero è ammorbidito dalle trasparenze femminili ed eleganti. 
La collezione, che riesce a miscelare perfettamente il rigore con la creatività, ha un fascino che va al di là delle parole, con un vero e proprio inno all’innovazione. 




Nessun commento:

Posta un commento