Pubblicità

venerdì 23 gennaio 2015

La stilista Giada Curti presenta ad AltaRoma AltaModa la sua nuova collezione primavera/estate 2015 "Sophia. Ieri, oggi, domani"

La stilista Giada Curti

Il 30 gennaio alle ore 12 presso il Grand Hotel Saint Regis a Roma, Giada Curti presenterà la collezione primavera estate 2015 “Sophia. Ieri, oggi, domani” per l’occasione festeggerà 10 stagioni nel calendario ufficiale di AltaRoma.
Un traguardo importante per Giada Curti che ha deciso per questa edizione di accogliere i suoi ospiti con un’esposizione dei nove capi più rappresentativi di questo percorso. Un momento speciale, non solo nella vita professionale ma anche nella vita personale della stilista che è in attesa del suo quarto figlio.
Per la collezione primavera estate 2015 Giada Curti si è ispirata alla celebre pellicola “Ieri, oggi, domani”, in particolare al terzo capitolo del film dove Sophia Loren/Mara mette in scena uno spogliarello mozzafiato per Marcello Mastroianni. La scena, nel film vincitore di un Oscar come miglior film straniero nel 1965, è stata reinterpretata nel 1994 in “Prêt-à-porter”, diretto da Robert Altman, con gli stessi protagonisti ed un finale ben diverso: una Sophia sempre affascinante ed un Marcello che finisce addormentato.
La collezione “Sophia. Ieri, oggi, domai” trasporta negli anni ’60: gli anni del boom economico e della Dolce Vita Romana, della Hollywood sul Tevere nella quale Sophia Loren era la protagonista indiscussa.
Il Gran Hotel Saint Regis è stato scelto dalla stilista come scenografia ideale, oggi, come ieri, punto di riferimento de La Dolce Vita negli anni ’60, “casa” di attori italiani e star internazionali.
La super top model ed attrice Raffaella Modugno, grande amica della stilista, sulle note di Abat-jour sarà la Sophia firmata Giada Curti. In passerella 20 creazioni prêt-à-couture e Haute Couture che ricordano lo stile e la sensualità del premio Oscar: gonne in sbieco, sotto il ginocchio, costruite con pieghe baciate, esaltano il punto vita; camicie bianche che lasciano volutamente il primo bottone dimenticato; paltò tre quarti in broccato. I tessuti per la primavera estate sono: pizzo macramè, seta, jeans di ricerca stampato su broccato. Chiffon, organza di seta e taffetà per l’Haute Couture. La mise è completata da grandi fiori in organza di seta pura sfilettata a mano. Una collezione radical chic dai colori dell’estate: fuxia, turchese, verde acqua marina, bianco. La sposa, in duchesse di seta, è il fil rouge della collezione. Un total look che racconta una Sophia dei giorni nostri, ricreata attraverso gli abiti, le scarpe, i capelli e il trucco.

Nessun commento:

Posta un commento