Pubblicità

mercoledì 1 marzo 2017

Ad Altaroma le creazioni di Filippo Laterza


Il concetto dell'arte come mezzo di comunicazione più puro e spontaneo, ha ispirato lo stilista Filippo Laterza ad individuare dieci “Maestri” dell’arte contemporanea, a cui dedicare altrettante creazioni d’alta moda.
La moda non è arte finché non comunica un messaggio, un'idea, un'emozione. I mondi immateriali, affascinanti e magici di Sonia Delaunay, Georgia O'Keeffe, Tamara de Lempicka, Yayoi Kusama, Henri Matisse, Lucio Fontana, Kazimir Malevič, Gustav Klimt, Yves Klein, Vincent Van Gogh, hanno ispirato lo stilista dando vita ad abiti da sogno, per donne protagoniste e regine del proprio cuore, dove la creatività, l’estrema abilità artigianale e la sapienza esecutiva, sono riuscite a plasmare piccoli capolavori sartoriali, unici e inimitabili.
Dieci creazioni icone, realizzate in materiali preziosi come gazar di seta pura stampata a mano, tulle, taffetà, tessuti puri con lavorazioni, ricami, dipinti e patchwork, si sono potute nella prima giornata di Altaroma. Un vernissage eclettico e ricercato come il suo protagonista, nella strada più suggestiva e creativa di Roma, via Margutta, da sempre un luogo di residenza e passaggio privilegiato per artisti.
L’iniziativa, patrocinata dall’Associazione Internazionale di Via Margutta, si è tenuta in uno degli spazi storici di via Margutta, appunto, la Galleria d'Arte Marchetti, nella quale sin dal 1997 l’arte contemporanea è protagonista con i principali esponenti del settore.
“Questa Collezione la dedico a chi ha veramente creduto in me" - dichiara Filippo Laterza - “Grazie a tutti loro io e la mia arte ora esistiamo".
Il beauty designer Raffaele Squillace ha curato l’immagine delle modelle e Pietro Piacenti shooting fotografico.










Filippo Laterza

Nessun commento:

Posta un commento