Pubblicità

giovedì 24 gennaio 2013

LO STILISTA TONY WARD AD ALTAROMA ALTAMODA 2013




Tony Ward torna ora a Roma per presentare la sua collezione primavera/estate 2013 nell'importante rassegna AltaRoma AltaModa.

Tra innovazione e stile inimitabile Tony Ward ha creato una collezione che gioca con i codici tradizionali dell’Haute Couture e presenta in anteprima assoluta una nuova tecnica di decorazione, lavorazione e di utilizzo dei materiali.

I capi che sfilano sulla passerella del Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia sono il frutto di questa lunga ricerca. 

Tutto è iniziato per puro caso, circa 2 anni fa, quando per errore Tony versa del silicone su un taglio di tulle, e resta folgorato dalla bellezza dell’effetto dei due materiali fusi insieme. 
Da quel piccolo incidente è iniziata una lunga ricerca e un periodo di sperimentazione in cui Tony Ward coinvolge i suoi collaboratori in atelier e i suoi fornitori più stretti. Infine, tra ricerca, sperimentazione e un pizzico di inventiva trova il modo migliore di applicare alla moda questa tecnica che può finalmente essere inserita nelle collezioni e utilizzata al meglio nella collezione Couture. Questo è un periodo di lavoro intenso per lo stilista che oltre alla collezione primavera/estate 2013 per AltaRoma AltaModa ha creato abiti per celebrities e clienti super VIP che hanno sfilato nel red carpet dei Golden Globes, infatti alcune delle sue creazioni sono state indossate da Carmen Electra, Julieanne Hough, Zosia Mamet e Ashlan Gorse. 
Per parlare di eventi italiani, invece, grande soddisfazione per il designer è stata la realizzazione degli abiti di Antonella Clerici per il programma "Ti lascio una canzone". Per la popolare presentatrice televisiva, che ha subito affascinato Tony Ward per il suo carattere forte e spontaneo, che fanno di lei "l'unica star italiana che ha le stesse caratteristiche di naturalezza e spontaneità delle star internazionali " (così Tony Ward ha definito la Clerici), ha creato per lei un look sofisticato ed elegante, senza peraltro prevaricare lo stile e la spontaneità inconfondibili di Antonella. Appuntamento da non perdere, dunque, lunedì 28 gennaio.







Nessun commento:

Posta un commento