Pubblicità

mercoledì 15 luglio 2015

La stilista Iuliana Mihani ha presentato ad AltaRoma AltaModa la sua nuova collezione A/I 2015-16



Ispirata alla bellezza ieratica e cutting edge del giappone antico e moderno, in un originale mixage di forme e silhouette reinterpretate in chiave sperimentale e sensual chic, la nuova collezione couture a/i 2015-16 presentata dalla giovana stilista Iuliana Mihai nella bellissima location degli Horti Sallustiani a Roma, è un autentico saggio di stile, tra abiti dal fitting perfetto e modelli avantgarde dalla grande vestibilità.
La tendenza japan è evidente negli eleganti kimono black & white dai luminosi ricami tono su tono, nei capispalla dalle forme aerodinamiche e nei minidress e tailleur dalle linee easy e rigorose.
Fanno da contraltare alla geometria ricercata del design, i tessuti e i materiali scelti dalla stilista per regalare alla collezione un'allure strong e decisa e tratteggiare così il ritratto di una novella virago metropolitana che si aggira, sicura di sè e del suo carattere, non solo per le strade di Tokyo, ma anche per le strade di tutto il mondo.
Cosmopolita e sensual-chic, la donna di Iuliana Mihai, si veste di pelle e di prezioso coccodrillo, per giacche e bustini rigorosamente total black con inserti a contrasto cromatico, aderenti come una seconda pelle e illuminati da giochi di catene dorate per creare un effetto fashion bondage.
Notevoli anche le jumpsuit e i minidress le cui linee sono esaltate da tagli sartoriali di gran pregio e da decori gioiello, per un total look japanese, non solo con gli abiti ma anche con il trucco e la pettinatura pensati per una donna che ama farsi notare sia per la sua raffinata eleganza sia per la sua grinta e personalità.
Si susseguono 23 mises femminili ed una maschile che accompagna la sposa. I tessuti utilizzati sono: pelle, organza, tulle, maglia ricamata a effetto prato, seta imbottita. Ricami e swaroski impreziosiscono gli abiti couture. I colori: nero, giallo chartreuse, bianco.
Grandi applausi per il finale a sorpresa di Iuliana Mihai, la sposa con abito scultura accompagnata da un Samurai anche lui vestito da sposo sempre in bianco e sempre realizzato dalla stilista.
Atmosfera molto suggestiva, il canto della soprano Ayumi Fujji ha accompagnato le modelle in passerella insieme al suono delle campanelle zen.
Un welcome drink è stato offerto agli ospiti: vini di Marco Carpineti e la torta dal mood giapponese preparata per l'occasione da Cinzia D'Adamo Cakes.
Presenza della stampa italiana e estera, buyers e amici-clienti della stilista.



Foto: Fabrizio Iozzo e Francesco Bianchi
















Nessun commento:

Posta un commento