Pubblicità

giovedì 23 febbraio 2017

Ad Altaroma lo stilista Nicola Brognano ha presentato la collezione Autunno/Inverno 2017-18


Vincitore del primo premio nella categoria prêt-à-porter di “Who Is On Next? 2016”, prestigioso progetto di scouting ideato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia, per la sua capacità di “interpretare lo spirito del momento con colori e sovrapposizioni”, Nicola Brognano è ritornato ad Altaroma per presentare al grande pubblico di addetti ai lavori e fashion addicted, la collezione Fall/Winter 2017-2018.
La nuova collezione di Nicola Brognano scorre al ritmo di una street-couture romantica e dalla spontanea sensualità.
Coerente con la visione stilistica che gli ha valso la vittoria al concorso “Who Is On Next?” lo scorso anno, lo stilista ha proposto una femminilità eclettica e dall’eleganza facile.
Le sue ragazze attingono con libertà al guardaroba maschile mixandone la pratica essenzialità all’ottimismo fluo degli anni ‘80. Gli abiti sognano in technicolor, in vivaci contrasti di rosso e viola, azzurro e bordeaux, fucsia e glicine. Su di essi, stampe geometriche si mixano a stampe floreali in eleganti composit digitali. L’attitude è sempre casual e naturale, schierando con disinvoltura abiti fluidi arricchiti da fiocchi, rouches e volant accanto a pezzi streetwear e pantaloni cargo con impunture a contrasto.
Maxi fibbie gioiello appaiono su abiti e capi maschili. Spalle massimaliste svettano su abiti asciutti, abiti lunghi si alternano a minigonne cortissime, pantaloni over a silhouette aderenti. Questa duplice sensibilità rivive anche nei materiali, che corrono tra couture e daywear metropolitano: romantici pizzi, georgette, dévoré di velluto si accostano con praticità a tessuti tecnici, nylon, vernice, eco pelliccia.
Audaci contaminazioni pop e sartoriali sono trasportate in un contesto assolutamente moderno e quotidiano. Come la scritta “Hot Couture”, ricamata su felpe o stampata, affermazione di una libertà di stile giovane e immediata.

Foto di S. Dragone - G. Palma e Luca Sorrentino











 

Nessun commento:

Posta un commento